La terra si sta muovendo in tutta Italia, terremoto avvertito da tantissime persone poco fa. Dati ufficiali

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Nuova scossa nettamente avvertita in Sicilia. Torna a tremare il catanese, dati ufficiali

Segnala
Nuova scossa nettamente avvertita al meridione.
  • Scosse di terremoto da nord a sud

    Numerose scosse di terremoto continuano a registrarsi in Italia, da nord a sud, avvertibili distintamente dalla popolazione. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato nel pomeriggio odierno, una scossa prossima al terzo grado (M 2.9) in Calabria, avvertita da tantissime persone a causa del suo ipocentro piuttosto superficiale, di circa 2 km.

    Sisma avvertito nettamente entro 30 km

    La scossa di cui stiamo parlando, ha avuto una M 2.9 ed è stata registrata lungo la costa tirrenica settentrionale della regione, con epicentro fissato a 12 km da Falerna (CZ) e 13 da Nocera Terinese (CZ). Il sisma è stato percepito molto bene dalla popolazione ed avvertito anche in alcune città calabresi, come Lamezia Terme, Cosenza e la costa settentrionale tirrenica della regione.

    Poco fa nuova scossa in Sicilia

    Nella serata odierna, una nuova scossa, M 2.7, ha interessato il sud Italia, la Sicilia, altra zona altamente sismica. Il terremoto ha avuto come epicentro il catanese, la zona di Milo, dove è stata avvertita in maniera netta, ipocentro invece fissato a circa 5 km di profondità. Secondo l’Ingv, il terremoto è stato localizzato a 16 Km a NW di Acireale (52622 abitanti), 26 Km a N di Catania (314555 abitanti), 66 Km a SW di Reggio di Calabria (183035 abitanti), 67 Km a SW di Messina (238439 abitanti), 77 Km a N di Siracusa (122291 abitanti), 92 Km a E di Caltanissetta (63360 abitanti), 94 Km a N di Ragusa (73313 abitanti), 99 Km a NE di Vittoria (63339 abitanti).

  • Trema anche l’appennino centrale

    Questa mattina infatti un’altra scossa ha riguardato il cosentino ed è stata avvertita debolmente nelle zone epicentrali. Non solo la Calabria ma nella giornata odierna ha tremato anche l’appenino centrale con diverse scosse avvertite dalla popolazione in zona. Al sud trema da giorni anche se in maniera non forte ma la frequenza delle scosse, spesso anche strumentali, risulta davvero elevata. Come detto però non è l’unica zona della penisola che trema, scosse nella giornata di oggi sono state registrate ed avvertite anche nell’appennino centrale, una nell’aquilano (Capitignano) e una nel maceratese (Bolognola), di M 2.0 sulla scala Richter.

  • Seguiteci sulla nostra pagina

    Per quanto riguarda la situazione sismica mondiale, non ci sono forti scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 6.0 da segnalare oggi, lunedì 20 maggio 2019. Come sempre vi ricordiamo che all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, è possibile consultare in diretta l’andamento della sismicità nel territorio italiano e anche in quello mondiale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter