Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 2 Aprile
Scarica la nostra app

Profondo terremoto nel basso Tirreno: trema una zona italiana altamente sismica: diffusi i dati ufficiali INGV

Scossa di terremoto registrata nel basso Tirreno: M 2.8 e ipocentro a circa 200 km

Terremoto registrato in mare. Foto @OpenStreetMap Contributors
1 di 4
  • Profondo terremoto registrato al sud Italia

    Moltissime le scosse nella giornata odierna nel mondo, un vero e proprio sciame sismico prosegue negli ultimi giorni in America meridionale, dove molte scosse continuano ad essere ben avvertite. Non solo, la terra nel corso delle ultime ore ha tremato intensamente anche nel Mediterraneo ma scosse sono state debolmente avvertite anche in Italia. Questa mattina, alle ore 8.39, un terremoto piuttosto profondo, vicino al terzo grado, è stato localizzato nel basso Tirreno. Si tratta di una zona dove sismi caratterizzati  da un’elevata profondità non sono affatto rari.

    Trema zona sismica, epicentro a largo delle coste calabresi

    La scossa a causa della profondità piuttosto importante è stata avvertita soltanto in mare e non è stata percepita sulla terra ferma. Il sisma è soltanto l’ultimo, diversi sono stati nelle ultime settimane i  terremoti registrati in mare o tra Calabria e Sicilia, seppur non forti ma localizzati in questa zona italiana che ricordiamo essere ad alta sismicità.

    Dettagli terremoto

    Il terremoto, secondo quanto riportato dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia (INGV) è stato localizzato a 57 Km a W di Lamezia Terme (70714 abitanti), 66 Km a SW di Cosenza (67546 abitanti), 80 Km a N di Messina (238439 abitanti), 80 Km a W di Catanzaro (90612 abitanti), 89 Km a N di Reggio di Calabria (183035 abitanti).

  • Scossa in Sicilia e Calabria

    Altre due scosse sono state registrate tra questa notte e la prima mattinata odierna tra la Calabria e la Sicilia. La prima M 2.6 in provincia di VV, con ipocentro a 8 km di profondità, l’altra M 2.0, alle ore 3.00 a Scillato, nel palermitano, dove è stata avvertita in maniera molto debole. Questa notte, una debole scossa si è registrata anche in Friuli, zona Pulfero (UD), M 2.0.

  • Scossa M 5.4, isole Svalbard

    Spostiamoci adesso nel mondo e andiamo nell’estremo nord dove ieri la terra ha tremato intensamente nelle isole Svalbard. Nonostante siano localizzate molto a nord, rappresentano la parte più settentrionale della Norvegia ed anche le terre abitate più a nord della Terra. La scossa è stata ben avvertita nelle isole principali, Spitsbergen, Nordaustlandet e Edgeøya, mentre l’ipocentro del sisma è stato individuato a circa 10 km. Il terremoto, secondo quanto riportato dall’Emsc, è stato poi localizzato a 2570 km N di Reykjavík, 2791 km N di Nuuk, 2855 km N di Helsinki.

  • Seguiteci sulla nostra pagina

    Per tutti gli ulteriori dettagli, potete sempre seguirci all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, dove è possibile consultare costantemente in diretta l’andamento della sismicità sia nel territorio italiano ma anche e come sempre in quello mondiale.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: