Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 7 Dicembre
Scarica la nostra app

Scossa di terremoto ben avvertita nello Ionio, in Grecia: la terra sta continuando a muoversi. Dettagli epicentro e dati ufficiali

Terremoto M 3.2 avvertito nel basso Ionio: sta continuando a tremare la Grecia

Forte terremoto poco fa in Afghanistan
1 di 4
  • Numerose scosse di terremoto nel Mediterraneo

    La terra non sta smettendo di muoversi in quella fascia del Pacifico che va dal Giappone alle Filippine, fino all’Indonesia e Nuova Zelanda, zona che come sappiamo ricade nel cosiddetto anello di fuoco. Non solo, nelle ultime ore, terremoti anche superiori al terzo grado, hanno continuato ad interessare anche la zona del Mediterraneo sud-orientale.

    Scossa nello Ionio, M 3.2

    Nella giornata di oggi, una scossa M 3.2, ha colpito anche la zona del basso Ionio, nel Peloponneso, avvertita bene in un raggio di circa 80 km, la dove la terra sta ormai tremando da oltre un anno. Terremoto con ipocentro fissato a 10 km ed epicentro a 58 km W di Filiatrá, 84 km SW di Pýrgos, 137 km W di Trípoli, ben avvertito dalla popolazione. Non solo Peloponneso ma la Grecia sta continuando a tremare da nord a sud e da est a ovest. Un’altra zona che non sta smettendo di muoversi è quella delle isole del Dodecaneso e della Turchia occidentale. Le scosse in questa zona stanno continuando ancora adesso, alcune ben avvertite ed altre invece anche di tipo strumentale.

    Terremoto Mediterraneo: continua a muoversi la Grecia

    Molte le scosse che in questi ultimi giorni si stanno registrando nel basso Ionio, anche avvertite in zona. Diverse le scosse tra Grecia e Turchia, il Mediterraneo sud-orientale continua ad essere in movimento. La terra sta continuando a muoversi in tutto il Mediterraneo sud-orientale, tra la Grecia e la Turchia, con uno sciame sismico ininterrotto sia nel Peloponneso che nel Dodecaneso e in Turchia. Nelle ultime settimane in zona si sono avute scosse ben superiori al quarto grado ed avvertite nettamente dalla popolazione.

  • Scossa M 3.7 in Turchia

    Come dicevamo, altra zona che sta continuando a tremare da giorni è quella della Turchia, con scosse anche prossime al quarto grado. Stando a quanto riportato dall’Emsc, nel pomeriggio odierno, una scossa M 3.7 ha interessato la zona di Kocadere, al confine con la Grecia orientale. La scossa ha avuto un ipocentro di 9 km e il sisma è stato localizzato a 9 km SW di Kocadere, 29 km W di Yalova, 45 km N di Bursa.

  • Forte terremoto in Giappone, M 5.2

    Quest’oggi inoltre, un’altra zona sismica è tornata a tremare intensamente, il Giappone, con una scossa M 5.2 avvenuta nel sud del Paese. La scossa di terremoto, così come riportato dall’Emsc, ha avuto una magnitudo di 5.2 sulla scala Richter ed è stata localizzata a Kyushu, l’isola più a sud-ovest tra quelle principali del Giappone. Il terremoto è stato localizzato a 48 km E di Miyazaki-shi, 229 km SE di Fukuoka-shi. Lievi tremori sono arrivati sin verso la corea del Sud, non si segnalano comunque danni.

  • Seguiteci sempre in tempo reale

    Ogni giorno la terra trema in più zone del Pianeta e violenti terremoti colpiscono diverse zone del Pianeta, soprattutto l’area del Pacifico e l’Indonesia che come riportato più volte, sta facendo registrare intensi e numerosi sismi. Come detto quindi, per tutti gli ulteriori dettagli, potete sempre seguirci all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, dove è possibile consultare costantemente in diretta l’andamento della sismicità sia nel territorio italiano ma anche in quello mondiale.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: