Terremoto al primo mattino, scossa avvertita intensamente al Centro Italia. Dati Ingv

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Scossa di terremoto nettamente avvertita al Centro Italia, dati ufficiali

Segnala
La terra torna a tremare al centro Italia. Scossa nettamente avvertita qualche ora fa.
  • Scossa nettamente avvertita in Italia

    Tra questa notte e la prima mattinata odierna, la terra ha continuato a tremare lungo la penisola, con scosse avvertite nettamente dalla popolazione. In particolare, all’alba di questa mattina una scossa di terremoto è stata avvertita intensamente in alcune zone del centro Italia, soprattutto in parte dell’Umbria e nelle zone dell’appennino marchigiano centrale. La scossa in questione ha avuto un ipocentro fissato a circa 9 km e una magnitudo di 3.2 sulla scala Richter.

    Dettagli epicentro della scossa

    L’Istituto di Geofisica e Vulcanologia ha registrato il sisma alle alle 5:46 che è stato localizzato a  Montefalco, in provincia di Perugia. Ipocentro a 9 km di profondità. Evento localizzato a 3 km da Montefalco e Bevagna, 6 km da Gualdo Cattaneo, 8 km da Foligno, 9 km da Giano dell’Umbria, 10 km da Spello, Castel Ritaldi, Trevi e Cannara, 30 km a sud est di Perugia, 39 km a nord di Terni.

    Scossa avvertita nettamente dalla popolazione

    La scossa in questione è stata avvertita nettamente dalla popolazione, soprattutto nei comuni situati entro 20 km dall’epicentro. Numerose persone sono state svegliate nel sonno dalla scossa che è stata percepita  molto bene. Momenti di preoccupazione in zona, che ricordiamo essere altamente sismica, ma non risulterebbero conseguenze a seguito dell’attuale terremoto.

  • Trema anche il sud Italia

    Altre scosse di terremoto si sono registrate in nottata anche al meridione, fortunatamente deboli ed avvertite lievemente solo in zona epicentrale. Alle ore 3:53 di oggi, scossa di terremoto di magnitudo 2.1 sulla scala Richter in Basilicata. Ipocentro fissato a circa a 7 chilometri di profondità e terremoto localizzato ad 1 km da Muro Lucano, 5 km da Bella, 6 km da Casagrande, 9 km da Ricigliano e San Fele, 11 km da Balvano e Rapone, 12 km da Baragiano, Ruvo del Monte, Pescopagano e San Gregorio Magno, 14 km da Romagnano al Monte e Sant’Andrea di Conza, 30 km ad ovest di Potenza, 45 km ad est di Battipaglia, 61 km ad est di Avellino. La scossa è stata percepita in maniera molto debole solo nei comuni prossimi all’epicentro

  • Terremoto oggi 17 aprile 2019, le forti scosse registrate nel mondo

    Riguardo la situazione sismica mondiale di oggi, mercoledì 17-4-2019, non ci sono forti scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 6.0. Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti sulle scosse registrate in Italia. Come sempre vi ricordiamo che all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, è possibile consultare in diretta l’andamento della sismicità nel territorio italiano e anche ovviamente in quello mondiale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter