Terremoto, l’Appennino ricomincia a tremare: poco fa scossa avvertita nettamente al Centro. Dati ufficiali

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Nuovo sisma avvertito dalla popolazione. Torna a tremare l'appennino

Segnala
Nuova scossa di terremoto avvertita nell'appennino centrale.
  • Scosse in appennino

    La terra continua a tremare senza sosta in Italia e poco fa una nuova debole scossa è stata registrata ed avvertita lungo l’appennino centrale, nelle Marche ed esattamente nel maceratese. La scossa è stata avvertita nettamente nei comuni epicentrali e rappresenta solo l’ultima di una lunga serie.

    Scossa nelle Marche

    Nella serata odierna altra scossa di terremoto in appennino. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di terremoto nelle Marche alle 19.20. L’epicentro è stato localizzato nei pressi di Fiastra (MC) e l’ ipocentro a 7 km di profondità.

    Comuni prossimi all’epicentro

    Il sisma è stato avvertito in una decina di comuni e tra quelli prossimi all’epicentro troviamo Acquacanina, Caldarola, Cessapalombo, Pievebovigliana, Fiordimonte, Campodotondo di Fiastrone, Camerino, Serrapetrona, Muccia e Belforte del Chienti.

  • Localizzazione del terremoto

    La scossa in questione, M 2.3 è stata localizzata nell’appennino maceratese. Il terremoto è stato localizzato a 41 Km a E di Foligno (57155 abitanti), 64 Km a E di Perugia (166134 abitanti), 64 Km a NW di Teramo (54892 abitanti), 66 Km a SW di Ancona (100861 abitanti), 72 Km a NE di Terni (111501 abitanti), 84 Km a N di L’Aquila (69753 abitanti), 85 Km a S di Fano (60888 abitanti), 94 Km a S di Pesaro (94582 abitanti). A questa scossa, sempre nella serata odierna ha fatto seguito un’altra debole scossa in Toscana, nel senese e avvertita in maniera lieve solo nell’epicentro. La scossa ha avuto una M 2.0 ed è avvenuta alle 22.59 con epicentro a 6 km da Castellina in Chianti, sempre nelle zone interne e non distantissime dall’appennino. Ricordiamo che scosse pari o poco superiori al secondo grado vengono avvertite bene (seppure debolmente) nelle zone prossime all’epicentro e se tali scosse risultano superficiali vengono sentite meglio anche a diversi km di distanza. Molte altre sono state le scosse strumentali e non avvertite dalla popolazione. L’Italia continua a tremare da nord a sud, in particolare l’appennino centrale e la Sicilia, con numerose scosse negli ultimi giorni.

  • Le ultime scosse di terremoto nel mondo

    Non sono state registrate forti scosse di terremoto nel mondo nella giornata di oggi, lunedì 13 maggio 2019, molte invece con magnitudo attorno o superiore al quinto grado Richter. L’ultima, di magnitudo 6.0, registrata alle 21:24 ora italiana di domenica 12 maggio 2019 a Panama, con ipocentro a 20 km di profondità. Come sempre vi ricordiamo che all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, è possibile consultare in diretta l’andamento della sismicità nel territorio italiano e in quello mondiale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter