Terremoto: la terra trema per due volte al sud Italia. Dati ufficiali della mattina

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Trema ancora la terra al meridione. Due scosse registrate ed avvertite

Segnala
Ultime scosse registrate ed avvertite al meridione. La terra sta continuando a tremare
  • Scosse registrate al meridione

    Continuano le scosse di terremoto debolmente avvertite al meridione, soprattutto tra la Calabria e la Sicilia, con sismi spesso localizzati in mare ad elevate profondità ma altri invece ben avvertiti dalla popolazione, soprattutto nei comuni epicentrali. Anche tra questa notte e questa mattina la terra ha tremato due volte al meridione, tra Sicilia e Calabria.

    Terremoto in Calabria

    Alle ore 7:30 di stamattina scossa di terremoto di magnitudo 2.2 in Calabria, epicentro a Santa Sofia d’Epiro, in provincia di Cosenza. Ipocentro ad 11 km. Evento localizzato a 2 km da Santa Sofia d’Epiro, 4 km da San Demetrio Corone, 5 km da Bisignano, 6 km da Acri, 9 km da San Cosmo Albanese, 10 km da Vaccarizzo Albanese.

    Scossa in Sicilia

    Alle ore 9:21, come riportato dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia, un’altra scossa di magnitudo 2.1 a Solarino, in provincia di Siracusa, in Sicilia. Ipocentro a 21 chilometri di profondità. L’epicentro è stato localizzato a 2 km da Solarino, 5 km da Floridia, 7 km da Canicattini Bagni, 10 km da Melilli e Sortino, 17 km ad ovest di Siracusa, 38 km a nord est di Ragusa, 40 km a nord est di Modica, avvertito solamente nei comuni prossimi all’epicentro (Fonte: Ingv).

  • Forte scossa in Puglia nella serata di ieri

    Come riportato anche nella serata di ieri, una scossa M 3.1 è stata nettamente avvertita al sud Italia. La scossa è stata sentita in maniera intensa nel foggiano e soprattutto nella zona di Cerignola, come riportato anche dalle numerose testimonianze che sono riportate sui vari social. La scossa in questione è stata localizzata a 4 km da Cerignola, 8 km da Stornara, 11 km d Stornarella, 14 km da Orta Nova, 17 km da Carapelle e 18 da Canosa di Puglia e San Ferdinando di Puglia.

    Scossa avvertita tra Puglia e Basilicata

    La scossa in questione, a causa della sua superficialità è stata avvertita dal Gargano fino al confine con la Basilicata e in modo particolare nel foggiano e nella zona di Cerignola. Al momento non si registrano altre scosse nella zona interessata nella serata di ieri.

  • Terremoto oggi 16 aprile 2019, le forti scosse registrate nel mondo

    Riguardo la situazione sismica mondiale di oggi, martedì 16-4-2019, non ci sono forti scosse di terremoto di magnitudo pari o superiore a 6.0 da segnalare. Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti sulle scosse registrate in Italia. Come sempre vi ricordiamo che all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, è possibile consultare in diretta l’andamento della sismicità nel territorio italiano e in quello mondiale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter