Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 11 Luglio
Scarica la nostra app

Terremoto, serie di scosse in India: Delhi a rischio forte sisma secondo gli esperti

Serie di scosse di terremoto in India: esperti avvisano sulla possibilità di un forte sisma a Delhi

Sismografo, fonte Ansa
1 di 3
  • Terremoto, serie di scosse in India

    Nella mattinata di oggi una scossa di terremoto è stata avvertita anche al sud Italia, Calabria, ma allarghiamo adesso lo sguardo a quanto sta accadendo nel mondo. Serie di scosse continuano a interessare numerose zone del mondo, soprattutto quelle pacifiche dove la terra sta tremando senza alcuna sosta. Anche nella giornata odierna, sono state molte le scosse di terremoto avvertite dalla popolazione nel mondo. La terra non sta smettendo di tremare in diverse zone ma nemmeno in India, dove alcune scosse si sono verificate in diverse zone del Paese e negli ultimi due anni circa 64 terremoti hanno colpito la zona di Delhi. Inoltre, alcuni geologi hanno lanciato l’allarme sulla possibilità di un forte terremoto proprio in questa zona.

    Rischio forte terremoto a Delhi

    Da uno studio emerge preoccupazione per l’India, poiché proprio qui non è da escludere un forte terremoto. Come riportato da express.co.uk, Delhi e le aree circostanti dovrebbero prepararsi a un grave terremoto e questo è quanto ha suggerito un geologo dell’Istituto indiano di tecnologia (IIT) Dhanbad. La regione della capitale nazionale (NCR) è stata colpita da numerosi sismi negli ultimi due anni, almeno 64 e la terra di tanto in tanto continua a tremare. Gli esperti hanno ora avvertito che i tremori ricorrenti potrebbero essere un indicatore di un evento più ampio. Sono molte le dichiarazioni in tal senso e c’è anche una certa preoccupazione. Il professor Prosanta Khuma Khan dell’IIT, Dhanbad ha dichiarato: “I tremori ricorrenti di piccole dimensioni indicano un terremoto più grande”. E’ giusto, affermano gli esperti, che le autorità sappiano a cosa potrebbero andare incontro.

    Terremoto M 5.9 nelle Fiji

    Non solo l’India ovviamente ma in queste ore a tremare è tutto il Pacifico e in particolare proprio l’anello di fuoco. In particolare, nuova violenta scossa M 5.9 ha colpito le Fiji nella giornata odierna ma non ci sono stati danni a causa dell’elevata profondità. Quella di stamane è soltanto l’ultima di una lunga serie e nonostante la profondità piuttosto importante tremori sono arrivati in superficie. Secondo quanto riportato dall’EMSC, il terremoto ha avuto un epicentro localizzato a sud delle isole Fiji, a 606 km S of Suva, Fiji / pop: 77,400, 636 km SW of Nuku‘alofa, Tonga / pop: 22,400, 1305 km SE of Port-Vila, Vanuatu / pop: 36,000. Il terremoto è stato seguito da altre scosse avvertite dalla popolazione ma vista la profondità elevata non ha causato danni.

  • Forte sisma M 4.6 ieri in Alaska

    Come detto e riportato anche ieri, la terra è tornata a tremare intensamente anche nel nord emisfero. Lo abbiamo riportato più volte, a tremare è tutto l’Anello di Fuoco, scosse infatti si stanno ripetendo senza alcuna interruzione in diverse zone del Pacifico. Secondo quanto riportato dall’EMSC, un forte terremoto M 4.6 ha interessato l’Alaska nel corso delle ultime ore ed è stato avvertito intensamente dalla popolazione. Il sisma, M 4.6 ha avuto un ipocentro fissato a 36 km e un epicentro localizzato a 288 km E of Akutan, United States / pop: 1,100,  2664 km NW of Vancouver, Canada / pop: 1,838,000.

  • Seguiteci sempre sulla nostra pagina

    Come sempre per tutti gli altri dettagli potete seguirci all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, dove è possibile consultare costantemente in diretta l’andamento della sismicità sia nel territorio italiano ma anche in quello mondiale.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: