Violento terremoto colpisce la Russia, magnitudo 6.2

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Violenta scossa di terremoto nell'estremo oriente russo. Magnitudo oltre il sesto grado

Segnala
Russia: forte scossa magnitudo oltre il sesto grado.
  • Forte scossa in Russia: magnitudo 6.2

    E’ tornata a tremare violentemente la terra in Russia, nella zona delle isole Curili, zona che ricordiamo essere altamente sismica. Sono tanti i terremoti che sono avvenuti proprio in questa zona nell’estremità settentrionale del Pacifico negli ultimi mesi e spesso anche superiori al sesto grado Richter. Ricordiamo che la zona appartiene all’estremità settentrionale dell’Anello di Fuoco ed è spesso oggetto di terremoti anche molto intensi. Come riportato dall’Istituo di Geofisica e Vulcanologia, una violenta scossa ha colpito questa zona nella serata di ieri, con magnitudo 6.2 ed ipocentro fissato a 10 km di profondità.

    Tremano le isole Curili. Dettaglio epicentro

    La violenta scossa di terremoto è stata avvertita soprattutto nelle isole Curili, che costituiscono un arcipelago di 60 isole che si trova tra l’estremità nordorientale dell’isola giapponese di Hokkaidō e la penisola russa della Kamčatka. Il sisma ha avuto epicentro localizzato a 264 km da Ozernovskiy e 295 km da Petropavlovsk-Kamchatskiy, avvertite nettamente dalla popolazione (Fonte: EMSC).

  • Kamchakta: zona altamente sismica

    La zona della Kamchakta, dove la scossa di terremoto è stata avvertita in maniera chiara, così come quella nei pressi dello stretto di Bering, risulta particolarmente sismica poiché è situata nell’estremità nord dell’area del Pacifico. Lo stretto di Bering è uno è uno stretto che divide l’Alaska dalla Russia, ha una larghezza di circa 80 chilometri  e una profondità compresa tra i 30 e i 50 metri.

    La terra continua a tremare

    Dopo la forte scossa registrata ed avvertita nettamente nella serata di ieri, sono state oltre dieci le scosse nettamente avvertite dalla popolazione lungo la costa della Russia, anche se la magnitudo è risultata più bassa rispetto a quella principale.

  • Nessun danno

    Non sono arrivate segnalazioni di danni a seguito del sisma e nemmeno nessuna allerta tsunami. Per tutti i dettagli come sempre vi ricordiamo che all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, è possibile consultare in diretta l’andamento della sismicità nel territorio italiano e in quello mondiale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter