Previsioni Meteo Gennaio 2017: tendenza temperature e piogge

Meteo Gennaio 2017, tutte le tendenze e previsioni aggiornate

Entriamo nel cuore dell’inverno con il mese di Gennaio 2017, statisticamente il più freddo del trimestre con un generale calo termico su tutto il continente. Sulle regioni settentrionali le temperature massime sono in media comprese tra i +4 ed i +6°C, se si escludono le coste liguri dove si raggiungono i +11°C, mentre le minime notturne scendono spesso al di sotto dello zero, con punte fino a -4°C di media tra Piemonte e Lombardia. Anche sulle regioni centrali spesso e volentieri nelle zone interne si scende al di sotto dello zero nel corso della notte, mentre le massime si mantengono su valori più alti, in genere compresi tra +8 e +13°C. Scendendo di latitudine le temperature medie risultano più elevate, con valori massimi che sulle Isole Maggiori raggiungono i +14/+16°C, anche se durante la notte non sono poi così rare le gelate nelle valli interne. Le precipitazioni subiscono in media una generale diminuzione, con i fenomeni che risultano occasionalmente a carattere nevoso anche a bassa quota soprattutto al Nord dove l’orografia facilita un maggior ristagno dell’aria fredda.

Meteo Gennaio 2017, tutte le tendenze e previsioni aggiornate - cpc.ncep.noaa.gov

Meteo Gennaio 2017, tutte le tendenze e previsioni aggiornate – cpc.ncep.noaa.gov


Aggiornamento del 10 gennaio 2017 –
E’ arrivato Gennaio 2017, mese centrale dell’inverno, proviamo quindi con l’ausilio dei modelli climatici, dei modelli globali e degli indici teleconnettivi a tracciare una tendenza per Gennaio 2017. Attese anomalie di geopotenziale positive sull’Europa occidentale e settentrionale e negative su quella centro-orientale. Il mese di Gennaio 2017 potrebbe essere caratterizzato da una fase iniziale con l’anticiclone oceanico posizionato sull’Oceano Atlantico, mentre aria più fredda di origine artica potrebbe muoversi sull’Europa centro-orientale interessando a tratti anche l’Italia con un brusco calo termico e neve fino a bassa quota.

Seconda parte del mese di Gennaio 2017 che vedrà una graduale accentuazione delle anomalie positive sull’oceano Atlantico anche settentrionale, con perturbazioni che potrebbero transitare soprattutto sull’Europa Centro-Meridionale. Precipitazioni sotto la media sull’Europa occidentale e sulla Gran Bretagna, a tratti anche sulla Scandinavia. Le temperature, complice una predominanza di correnti più fredde settentrionali o nord-orientali potrebbero risultare in media o poco sotto sul continente. Attenzione perché eventuali stratwarming potrebbero pesantemente influenzare il quadro di Gennaio 2017 su Europa e Mediterraneo.

In Italia, pertanto, il mese di Gennaio 2017 vedrà un inizio con possibile transito di perturbazioni da nord-ovest per una posizione dell’anticiclone delle Azzorre sul medio-basso Atlantico, con possibile apporto di masse d’aria artiche attorno le metà del mese. Neve al Centro-Nord occasionalmente a bassa quota. Terza decade del mese che vedrà un rinforzo dell’alta pressione delle Azzorre, per un possibile nuovo cedimento del Vortice Polare, con tempo che potrebbe risultare più instabile su tutta la Penisola. Temperature in media o al di sotto specie al Centro-Sud.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter