Previsioni Meteo Inverno 2015-2016, tutte le tendenze sempre aggiornate

Meteo Inverno 2015-2016: prima metà con anticiclone e correnti Atlantiche. Più freddo nella seconda parte.

Nel seguente articolo proveremo a tracciare una linea di tendenza sull’andamento meteo dell‘Inverno 2015 2016, ricordando che si tratta esclusivamente di un proiezione e non di una previsione, quindi che necessita di ulteriori aggiornamenti nel corso dei prossimi mesi. Per effettuare tale tendenza analizzeremo i principali modelli climatici come NMME, le proiezioni degli indici teleconnettivi e la distribuzione delle anomalie di temperatura delle acque oceaniche. Proveremo inoltre a tener conto del tanto discusso e temuto El Nino che quest’anno sembra essere tra i più intensi di sempre.

NMME_ensemble_tmp2m_season3Aggiornamento del 5 Febbraio 2016 – Stagione invernale iniziata decisamente male sull’Italia con il mese di Dicembre che è risultato mite e secco su tutta la Penisola. Un po’ meglio durante il mese di Gennaio. Secondo il modello NMME il trimestre Invernale 20152016 potrebbe chiudere con uno scarto termico positivo sull’Europa Centro-Meridionale mentre risulterebbe in media o poco al di sotto sull’Europa Occidentale e Settentrionale. Questo, unito ad un surplus di precipitazioni previste sull’Europa Settentrionale farebbe propendere per un vortice d’Islanda molto profondo e attivo con correnti frequentemente Occidentali sul continente Europeo. Freddo più inteso relegato quindi alla parte più Centro-Orientale dell’Europa. Sul Mediterraneo poi, le correnti Atlantiche sarebbero anche intervallate da promontorio di alta pressione in arrivo da Sud-Ovest che porterebbero un clima mite e secco. Ovviamente non dovrebbe essere cosi per tutti e tre i mesi dell’Inverno 2015-2016. Nel mese di Febbraio 2016 infatti, il naturale indebolimento del vortice polare potrebbe portare diverse incursioni di aria fredda da Est o Nord-Est a colpire il Mediterraneo.

NMME_ensemble_prate_season3C’è poi da considerare il fenomeno più discusso degli ultimi mesi: El Nino. Per l’Inverno 2015-2016 El Nino risulta tra i più intensi mai registrati cosa che dovrebbe incentivare la risalita degli Anticicloni verso il Mediterraneo portando quindi clima mite su buona parte dell’Europa. Se analizziamo infine le proiezioni basate sulle temperature delle acque superficiali abbiamo uno scenario che differisce un pochino. Le anomalie di temperatura negative sarebbero concentrate sull’Europa Settentrionale e Orientale. In tal caso potremmo avere la parte più attiva del vortice polare spostata più ad Est con conseguente aumento delle probabilità di incursioni di aria fredda da Nord/Nord-Est sul Mediterraneo Centro-Orientale.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter
Residenza Porta Guelfa