Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 15 Ottobre
Scarica la nostra app

Bielecki rinuncia all’Annapurna: condizioni meteo proibitive e mancanza di acclimatazione

Lo scalatore polacco Adam Bielecki e il "compagno" Felix Berg abbandonano la spedizione: il comunicato ufficiale

bielecki
Bielecki rinuncia all'Annapurna - Foto Instagram
1 di 3
  • Bielecki rinuncia alla scalata dell’Annapurna: ecco tutti i motivi

    Adam Bielecki e Felix Berg, dopo aver rinunciato a salire sul Langatang Lirung (7227m), la vetta che avevano scelto per acclimatarsi al meglio, hanno deciso di terminare la loro spedizione ed il tentativo di aprire una nuova via sull’Annapurna (8091m). Rivedremo presto, comunque, il fuoriclasse polacco.

    Il comunicato del polacco: “Sono rammaricato”

    “La neve che cade costantemente negli ultimi giorni sta dimostrando che la nostra decisione di tornare indietro è stata quella giusta. Le previsioni del tempo per la prossima settimana sono pessime. Il tempo non ci dà la più piccola possibilità di scalare una montagna bella e difficile come il Langtang Lirung. Anche l’Annapurna è sotto una costante nevicata e il nostro acclimatamento è troppo debole per permetterci di salire su un percorso nuovo e difficile su un ottomila. Siamo costretti a terminare la nostra spedizione”.

    “La più grande delusione per me è il fatto che non ho nemmeno la possibilità di provare la via che sto preparando da due anni. Non sono mai stato così preparato a una spedizione come in questa cosa, tuttavia ho fallito nel realizzare i miei obiettivi sportivi. Ma il fallimento è la madre del successo. Se guardo la situazione da una prospettiva diversa, apprezzo che abbiamo vissuto una meravigliosa avventura su una montagna raramente scalata, abbiamo scalato bene su percorsi difficili e abbiamo imparato una lezione preziosa sull’arrampicata in stile alpino nelle montagne più alte. Io e Felix siamo buoni amici, e questo è il più importante, sono vivo e in buona salute, stiamo tornando dai nostri amici e dai nostri cari”. […]

  • Il resto del comunicato di Bielecki

    “Questa spedizione mi ha rassicurato sul fatto che ciò che cerco nelle montagne più alte, e nelle montagne in generale, sono le avventure autonome nelle regioni selvagge, e che questo tipo di attività è per me molto più allettante che scalare gli ottomila in quanto tali. Ho capito che un settemila è ancora una montagna alta e grande”.

    Voglio ringraziare tutti voi per il vostro supporto, commenti e messaggi: grazie a voi il campo base sembrava un posto molto meno solitario”.

    (Fonte Facebook)

  • Il curriculum di Bielecki

    Adam Bielecki (35), al secondo tentativo sull’Annapurna, è attualmente uno dei più forti alpinisti in circolazione. Famoso anche per il suo salvataggio sul Nanga Parbat ad Elisabeth Revol in compagnia di Denis Urubko (2018). Ecco tutte le sue scalate:

    • 2011 – Makalu

    • 2012 – Gasherbrum I (prima salita invernale )

    • 2012 – K2

    • 2013 – Broad Peak (prima invernale )

    • 2016 – tentativo Invernale al Nanga Parbat

    • 2018 – Tentativo Invernale al K2

    • 2018 – Gasherbrum II ( nuova via con Felix Berg)

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Reda

Giornalista pubblicista dal 2013, esperto e specializzato in calcio e altri sport ma anche spettacoli tv, attualità, cronaca, salute e alpinismo. Musicista semi professionista, batterista e cantante dall'infanzia. Tifoso e appassionato della AS Roma ma anche di serie tv e cinema.

SEGUICI SU: