Asteroide di 120 metri sta per sfiorare la terra oggi 18 marzo. Ecco cosa rischiamo

Pubblicato da Nunzio Corrasco

Nella giornata di oggi, lunedì 18 marzo 2019, un asteroide sfiorerà la Terra ad altissima velocità

Segnala
Asteroide di 120 metri sta per sfiorare la terra oggi 18 marzo. Ecco cosa rischiamo. Fonte foto: occhiodiavellino.it
  • Un asteroide sfiorerà la Terra oggi

    Alle ore 18:33 di oggi (ora italiana), lunedì 18 marzo 2019, un enorme asteroide chiamato 2019 CL2 sfiorerà la Terra all’incredibile velocità di 27.000 mila chilometri orari, vale a dire 7,54 chilometri al secondo. Il proiettile spaziale – secondo quanto riportato su “Scienza.fanpage.it” – è stato classificato dalla NASA tra i cosiddetti NEO (near Earth Object), ma tuttavia non desta preoccupazione dal punto di vista di un eventuale collisione con il nostro pianeta in quanto dovrebbe passare sopra alle nostre teste ad una distanza di circa 4 milioni di chilometri. Tale dato è stato riportato dal sito ufficiale dell’ESA (Agenzia Spazile Europea).

    Le dimensioni dell’asteroide non sono da sottovalutare

    Secondo i calcoli realizzati dagli scienziati – come si legge su “Scienza.fanpage.it – il sasso spaziale è stato scoperto di recente ed ha un diametro compreso tra i 56 e i 120 metri: vale a dire una “forchetta” che va dalle dimensioni di una piscina olimpica a quelle di un grande campo da calcio. Potenzialmente, dunque, questo asteroide sarebbe piuttosto pericoloso se puntasse sul nostro Pianeta.

  • Cosa accadrebbe in caso di impatto?

    In caso di eventuale impatto dell’asteroide con il nostro pianeta, le conseguenze non sarebbero tanto devastanti da provocare un’estinzione globale, ma si genererebbero dei danni solo a livello locale. Danni che, in ogni caso, sarebbero assolutamente catastrofici nel caso in cui dovesse essere investito un centro urbano densamente abitato. In tal caso, infatti, l’asteroide andrebbe a sprigionare un’energia di gran lunga superiore a quella sprigionata dalle due bombe atomiche che gli americani sganciarono nel corso della Seconda Guerra Mondiale su Hiroshima e Nagasaki.

  • L’asteroide 2019 CL2 tornerà a trovarci altre volte

    Dunque, come già sottolineato, non abbiamo nulla da temere per il “passaggio” dell’asteroide quest’oggi, poiché 2019 CL2 transiterà ad una distanza 10 volte superiore a quella media che separa la Terra alla Luna. L’asteroide in questione, inoltre, tornerà a farci visita in estate, il 7 di agosto, intorno alle 21:20, e poi di nuovo nel 2016 e nel 2030. In ogni caso, l’asteroide sarà monitorato di continuo in quanto le perturbazioni degli altri pianeti del Sistema solare – soprattutto di Giove – potrebbero fargli cambiare traiettoria, portandolo su una diretta verso la Terra.

Iscriviti alla nostra newsletter

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter