Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 19 Novembre
Scarica la nostra app

Cometa di Rosetta, tra poche ore il passaggio ravvicinato alla Terra: ecco quando e come osservarla

Tra poche ore la cometa di Rosetta effettuerà un passaggio ravvicinato alla Terra: nella notte il picco, ecco come e quando osservarla (non a occhio nudo)

Cometa di Rosetta, tra poche ore il passaggio ravvicinato alla Terra: ecco quando e come osservarla
Cometa di Rosetta, tra poche ore il passaggio ravvicinato alla Terra: ecco quando e come osservarla - Foto Ansa
1 di 2
  • Cometa di Rosetta, tra poche ore un passaggio (molto) ravvicinato

    Il suo nome è 67P/Churyumov-Gerasimenko, ma è conosciuta come cometa di Rosetta perché a studiarla a fondo è stata proprio la sonda Rosetta dell’Agenzia spaziale europea: si tratta di un corpo celeste che periodicamente torna a farci visita rientrando nel Sistema solare ed effettuando passaggi ravvicinati alla Terra. E il prossimo, che avverrà tra qualche ora, avverrà con una vicinanza che non si registrerà più per i prossimi 193 anni. Leggi anche Scoperta una misteriosa barriera che tiene i raggi cosmici fuori dal centro della galassia

    Il picco nella notte italiana

    Tra poche ore, nella notte tra l’11 e il 12 novembre, la cometa di Rosetta effettuerà un passaggio ravvicinato alla Terra: l’avvicinamento massimo, come riporta Wired.it, sarà all’1:50 ora italiana. Si tratta di un passaggio molto ravvicinato, a “soli” 61 milioni di chilometri. Il passaggio successivo avverrà il 29 novembre 2034 ad una distanza pari a 70 milioni di chilometri. Riuscire ad osservare la cometa non è semplicissimo, ma neanche impossibile: serve l’attrezzatura adatta. Leggi anche A dicembre un asteroide grande 500 metri si avvicinerà al nostro pianeta: i potenziali rischi

    Come osservarla

    Per osservare il passaggio della cometa di Rosetta non sarà necessario svegliarsi precisamente all’1:50: quello sarà il momento della distanza minima, ma il corpo celeste sarà in realtà visibile per tutta la notte. Sarà però necessario munirsi dell’attrezzatura adeguata: come spiega Albino Carbognani, astronomo all’Inaf di Bologna, servirà un grosso binocolo fisso su cavalletto fotografico oppure un telescopio di almeno 10-15 centimetri di diametro. Per osservarla al meglio alta sull’orizzonte il consiglio è quello di attendere fino a mezzanotte e indirizzarsi a 40 gradi di altezza in direzione est. Tanti gli appuntamenti online per osservare il passaggio in diretta streaming. Leggi anche A novembre in arrivo l’eclissi più lunga da un secolo a questa parte

    CONTINUA A LEGGERE

  • Dalla scoperta allo schianto della sonda

    La cometa di Rosetta, scoperta nel 1969 da astronomi russi, è una cometa periodica: questo corpo celeste visita il Sistema Solare a cicli e orbita intorno al Sole, inserendosi tra Giove e la Terra, ogni circa 6 anni e mezzo. Esattamente sette anni fa ci fu l’atterraggio del lander Philae sulla cometa: due anni dopo, nel 2016, lo schianto della sonda Rosetta contro la cometa, definito il gran finale, per mettere fine ad una missione durata 12 anni.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia