Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 5 Aprile
Scarica la nostra app

La NASA avverte, l’asteroide 2020 EF in arrivo potrebbe impattare nell’atmosfera terrestre

Secondo i rilevamenti della NASA un asteroide potrebbe scontrarsi con l'atmosfera terrestre, l'impatto non è pericoloso ma potrebbe creare flash luminosi nel cielo

l'asteroide 2020 ef potrebbe schiantarsi con l'atmosfera della Terra
l'asteroide 2020 ef potrebbe schiantarsi con l'atmosfera della Terra
1 di 2
  • Secondo i rilevamenti della NASA l’asteroide 2020 EF potrebbe incrociare l’orbita terrestre e scontrarsi con l’atmosfera della Terra

    La NASA e in particolare il CNEOS, il progetto che si occupa di studiare gli oggetti in avvicinamento alla Terra, ha fatto sapere che il prossimo 18 marzo un asteroide potrebbe avvicinarsi al nostro pianeta. Questo corpo celeste, denominato 2020 EF, segue un’orbita molto simile a quella della Terra e secondo i rilevamenti sarebbe abbastanza grande da provocare una violenta esplosione nell’atmosfera, come riportato su ibtimes.com. L’asteroide in avvicinamento, perennemente monitorato dal CNEOS, viaggerebbe ad una velocità di circa 10.000 mph e sarebbe grande 98 piedi, un po’ più grande della distanza tra le basi di un campo da baseball.

    L’asteroide 2020 EF

    Anche se l’asteroide 2020 EF è abbastanza grande, molto probabilmente non causerà ad un vero e proprio impatto sulla superficie terrestre. Infatti secondo le previsioni dovrebbe fare il suo ingresso nell’atmosfera per poi rompersi a causa dell’attrito. In generale però l’asteroide è abbastanza grande da provocare un’esplosione nel cielo, che potrebbe essere pericolosa. Si tratta di un evento molto simile a quello del meteorite della cittadina russa di Chelyabinsk del 2013, dove un flash 30 volte più luminoso del Sole ha causato 180 casi di dolore agli occhi e 70 casi di cecità momentanea.

    Le stime del CNEOS

    Secondo il CNEOS il corpo celeste rilevato sarebbe un asteroide Aten, questo significa che segue naturalmente un’orbita che va ad intersecarsi con quella della Terra. Infatti, seguendo il diagramma delineato dalla NASA, 2020 EF ha un traiettoria molto ampia che gira intorno al Sole e segue a grandi linee il percorso della Terra. Inoltre dovrebbe avvicinarsi più volte al nostro pianeta, tra cui quello previsto per il 18 marzo.

  • Asteroide troppo piccolo per sopravvivere all’impatto

    Il CNEOS ha fatto sapere che l’impatto dell’asteroide contro l’atmosfera terrestre è previsto per il 18 marzo alle 23:15 EDT. In quest’orario l’asteroide 2020 EF sorvolerà la Terra ad una distanza di 0,04241 unità astronomiche, e quindi circa 6,3 milioni di chilometri dalla superficie del pianeta Terra. Tuttavia, l’agenzia spiega che in entrambi i casi siamo al sicuro: l’asteroide è troppo piccolo per sopravvivere al contatto con l’atmosfera terrestre.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Chitarrista per hobby, coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per alcuni siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia grande passione innata per il giornalismo. Amo scrivere di politica, economia (adoro i testi di Stigliz e i saggi di Rampini), salute, attualità e sport. Spero di poterne fare un mestiere in grado di darmi stabilità e certezze. L'idea che ho della vita la condenso in una metafora tratta dal volley: se la vita ti pone davanti ad un muro, affrontalo con le mani alzate...

SEGUICI SU: