Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 20 Novembre
Scarica la nostra app

Marte, come saranno gli edifici umani sul pianeta rosso? Il progetto

L'uomo su Marte, non più fantascienza: e intanto si immaginano gli edifici. Ecco come saranno

Marte, come saranno gli edifici umani
Edifici umani su Marte, ecco come saranno - Foto Hassel Studio
1 di 3
  • Marte, come saranno gli edifici umani?

    L’uomo sul Marte? Non è più fantascienza. Sono ormai diversi, infatti, i progetti che immaginano un futuro sbarco e una conseguente colonizzazione. E intanto già si inizia a pensare all’”architettura”: come saranno gli edifici umani sul pianeta rosso?

    Edifici umani su Marte, la proposta di Hassel Studio

    A darci una risposta ci ha pensato Hassel Studio, uno studio di design internazionale che, come si legge su Notiziescientifiche.it, ha fatto la propria proposta nell’ambito di un progetto organizzato dalla NASa e dalla Bradley University: è così che vengono immaginate le migliori soluzioni infrastrutturali per quanto concerne la futura presenza umana su Marte.

    Su Marte architettura diversa da quella terrestre

    L’architettura umana su Marte sarà totalmente differente da quella terrestre: se sul nostro pianeta c’è da lottare “solo” contro la gravità, sul pianeta rosso la lotta sarà per la sopravvivenza. Gli umani dovranno infatti evitare ogni contatto con l’esterno. Nessun monumento maestoso, nessun edificio troppo alto, poche finestre, nessun terrazzo: c’è il problema riguardante le radiazioni solari, non schermate dall’atmosfera.

  • Su Marte umani a stretto contatto tutto il tempo

    Cosa propone, quindi, Hassel? Edifici limitati a livello di estensione sulla superficie, ma costruiti per permettere la socializzazione: su Marte, infatti, gli umani staranno a stretto contatto 24 ore su 24. Gli edifici sono progettati per un massimo di quattro astronauti e permettono di utilizzare materiali riciclati dai lander di supporto. Uno degli edifici proposti vede un guscio esterno fatto di regolite, con tutte le parti stampate rapidamente in 3D subito dopo l’atterraggio.

  • Edificio con vari moduli, i lander potranno acquisire materie prime

    L’edificio, inoltre, prevede vari moduli rotondi dedicati a diversi scopi: ci sono quindi bagno, cucina, angolo, doccia, laboratori, stanze da letto e non solo; c’è anche la possibilità di far attraccare i lander di supporto, in modo da permettere carico e scarico senza dover uscire all’esterno. Nel progetto, infatti, sono previsti anche alcuni lander semoventi in grado di acquisire le materie prime dal suolo. Sul sito di Hassel è disponibile un video che mostra in dettaglio l’intero progetto, così come i lander in azione. 

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascina il mondo dell'informazione e quello della comunicazione. Tra gli argomenti che seguo con maggiore interesse: tutto ciò che riguardala tv. Reality show, talent show senza tralasciare gossip e altri programmi vari. Seguo molto anche tutto ciò che riguarda la tecnologia e mi occupo di natura e scienza

SEGUICI SU: