Mercoledì 17 Luglio
Scarica la nostra app

Venere è stato il primo pianeta abitabile del sistema solare ?

Venere, in passato un oceano di acqua liquida avrebbe potuto favorire l'esistenza umana

venere
Venere, avrebbe potuto ospitare la vita umana ? (Foto: Pixabay)
  • Venere, avrebbe potuto ospitare la vita umana ? Ecco le opinioni di alcuni esperti illustri

    Ricerche recenti hanno evidenziato che Venere potrebbe avere avuto molte similitudini con il pianeta Terra per almeno miliardi di anni, con vasti oceani che avrebbero potuto favorire l’esistenza degli esseri umani. “Questo è ciò che infiamma la mia immaginazione”, ha dichiarato Darby Dyar, uno scienziato planetario del Solar System Exploration team della NASA in una intervista ripresa dal sito Dailygalaxy.com.

    Secondo Dyar, Venere potrebbe essere stato il primo pianeta abitabile nel Sistema Solare – “un luogo dove la vita poteva nascere come sulla Terra“, riferisce Nature. Solo questo è un motivo per cui le agenzie spaziali del mondo, dalla NASA all’Agenzia spaziale europea (ESA) e l’agenzia spaziale russa Roscosmos, stanno pianificando missioni per tornare nell’ex mondo oceanico. L’Organizzazione per la ricerca spaziale indiana (ISRO) sarà la prima a decollare quando lancerà un orbiter su Venere nel 2023.

    Sarà importante indagare a fondo su Venere

    Perché stiamo investendo così tanto tempo a cercare tracce di vita su Marte quando ha avuto acqua liquida solo per 400 milioni di anni?” Chiede Dyar. “E poi c’è Venere con tre miliardi di anni di acqua e nessuno la ama“. James Garvin, il capo scienziato del Goddard Space Flight Center della NASA, è convinto che qualunque cosa verrà scoperto, sia che Venere sia stato precedentemente un mondo oceanico o che sia tettonicamente attivo oggi, sarà fondamentale saperne di più, perchè presto ‘potrebbe dirci qualcosa’.

  • Le temperature di Venere oggi superano i 400°

    Venere è come la Terra in tanti modi“, osservò in passato Stephen Hawking – una specie di parente stretto con le stesse dimensioni della Terra ma più vicino al Sole. E ha un’atmosfera che potrebbe schiacciare un sottomarino. Venere oggi è una dimora infernale dove le temperature superficiali raggiungono più di 400 ° C  con nuvole mortali di acido solforico galleggiano nel cielo“.

  • Le parole di Shannon Hall

    Se i ricercatori riuscissero a decifrare perché le condizioni di Venere divennero così mortali”, scrive Shannon Hall in Natureciò aiuterebbe loro a valutare se la vita potrebbe esistere in alcuni dei mille e più mondi rocciosi che gli astronomi stanno scoprendo in tutta la Galassia“.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: