Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 9 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Scossa di terremoto avvertita in zona sismica italiana: trema l’appennino centrale, zone colpite e dati INGV

Scossa di terremoto avvertita in zona sismica italiana: la terra si muove per km, epicentro e zone colpite secondo l'INGV

Scossa di terremoto avvertita in zona sismica italiana: trema l’appennino centrale, zone colpite e dati INGV
Terremoto registrato dall'INGV e avvertito dalla popolazione

Scossa di terremoto avvertita dalla popolazione

Lo riportiamo sempre nei nostri editoriali, tutte le scosse che avvengono in Italia e risultano avvertite dalla popolazione e le più intense che si registrano all’estero. Poco fa, avevamo riportato di una forte scossa di terremoto avvenuta in Giappone con M prossimo al quinto grado. Il sisma è stato percepito per ben oltre 200 km e segnalazioni sono giunte da diverse città e per diverse centinaia di km. Torniamo però adesso nella nostra penisola, oggi diverse sono state le scosse registrate ed avvertite dalla popolazione da nord a sud, in zone altamente sismiche, come accaduto anche poco fa al centro Italia. Di seguito i dati ufficiali dell’INGV. Leggi anche: Forte terremoto M 5.1, dati ufficiali e zone colpite

Trema zona italiana altamente sismica

Diverse le scosse di terremoto avvenute in Italia nelle ultime 24 ore, la più forte di M 3.3 nel basso Tirreno, a largo delle Isole Eolie. Non solo, scosse quest’oggi anche sull’appennino centrale e sul Vesuvio dove si è verificato un sisma ben superiore al secondo grado avvertito bene a Napoli. Inoltre, proprio poco fa, la terra è tornata a tremare anche sull’appennino centrale, nelle Marche, precisamente nel maceratese, seppur fortunatamente con magnitudo inferiore al terzo grado. Epicentro delle due scosse avvenute questa sera è stata la zona di Monte Cavallo (MC). Le scosse hanno avuto magnitudo del secondo grado e di 2.4-2-5, avvertite comunque nel raggio di circa 20 km. Vediamo di seguito i dati registrati dall’INGV. Leggi anche: Boato e poi l’esplosione vicino la ferrovia. Ecco cosa è accaduto

Terremoto nell’appennino centrale, dati INGV

Il terremoto seppur non forte è avvenuto tra Marche e Umbria ed è stato ben avvertito dalla popolazione. Il sisma, stando all’INGV si è registrato poco prima delle ore 21 ed ha avuto un ipocentro di circa 10 km. Terremoto localizzato a 25 Km a E di Foligno (57155 abitanti), 51 Km a NE di Terni (111501 abitanti), 54 Km a E di Perugia (166134 abitanti), 65 Km a W di Teramo (54892 abitanti), 72 Km a NW di L’Aquila (69753 abitanti), 87 Km a SW di Ancona (100861 abitanti), 93 Km a NE di Viterbo (67173 abitanti). Spostiamoci ora all’estero e vediamo cosa è successo in Giappone dove nel tardo pomeriggio odierno si è verificata una forte scossa di terremoto. Leggi anche:Terremoto nei Campi Flegrei, parla l’esperto Ingv. Cosa attendersi?

CONTINUA A LEGGERE

Terremoto M 5.0. Tantissime le segnalazioni

La terra quest’oggi è tornata a tremare in modo molto violento e ancora una volta le zone più soggette a questi forti sismi sono quelle del Pacifico, dove la magnitudo ha abbondantemente superato il quinto grado. Intenso terremoto poco fa in Giappone, avvertito bene dalla popolazione soprattutto ad est. Il terremoto si è verificato nel settore orientale del Giappone poco a nord di Tokyo dove è stato avvertito intensamente. Tantissime sono state le segnalazioni e le testimonianze di avvertimento del sisma, alcune riportate anche dal sito EMSC.

 

Restate aggiornati sempre sulla nostra pagina

Come sempre per tutti gli altri dettagli potete seguirci all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’, dove è possibile consultare costantemente in diretta l’andamento della sismicità sia nel territorio italiano ma anche in quello mondiale.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita attraverso la tesi di laurea sperimentale e un master di "Meteorologia Nautica". I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia