Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Scossa di terremoto avvertita nettamente al centro Italia: zone colpite e dati ufficiali dell’INGV

Scossa di terremoto avvertita nettamente dalla popolazione, torna a tremare zona sismica dell'appennino centrale, i dati dell'INGV

Scossa di terremoto avvertita nettamente al centro Italia: zone colpite e dati ufficiali dell’INGV
Scossa di terremoto in zona italiana sismica, dati INGV
1 di 3
  • Terremoto avvertito dalla popolazione al centro Italia

    E’ tornata a tremare la terra in una zona altamente sismica nelle ultimissime ore e con una magnitudo piuttosto elevata negli ultimi giorni. Tantissime sono state le scosse di terremoto anche se molte di tipo strumentale e non sempre avvertite dalla popolazione. La zone interessata è una altamente sismica, stiamo parlando dell’appennino centrale dove anche questa mattina la terra (seppur debolmente) è tornata a tremare nella zona appenninica, precisamente vicino Norcia. Una scossa di M 2.4, quanto basta per ricordare che scossette di terremoto sono normali in queste zone appenniniche dell’Italia centrale che tuttora sperano di rialzarsi in maniera definitiva e tornare più forti di prima. Di seguito riportiamo i dati ufficiali dell’INGV. Leggi anche: Forte terremoto in Italia, il sismologo, possibili scosse fino a M 5.5, ecco i dettagli

    Terremoto nell’appennino centrale, dati INGV

    Il terremoto si è verificato alle ore 4.53 di questa mattina ed ha avuto un ipocentro fissato a 11 km. Il sisma, stando all’INGV, ha avuto come epicentro la zona di Norcia (1 km a nordest) ed è stato ben avvertito nel comune perugino al confine con le Marche. Il sisma è stato poi localizzato a 10 km da Preci, 11 da Castel Sant’Angelo sul Nera, 12 da Cascia, 14 da Visso, 15 da Cerreto di Spoleto, 16 da Ussita, Arquata del Tronto, 17 km da Accumuli, Poggiodomo, Sellano e 19 km da  Montegallo. Si tratta di splendidi posti e tutti comuni in province di Perugia, Macerata e Ascoli Piceno, tra Umbria e Marche. Di seguito la localizzazione del sisma dalle principali città del centro Italia. Leggi anche: Terremoto avvertito vicino Roma, i dati ufficiali dell’INGV

    Localizzazione del sisma, dati INGV

    Stando sempre all’INGV, il terremoto è stato localizzato a 7 Km a E di Foligno (57155 abitanti), 46 Km a NE di Terni (111501 abitanti), 52 Km a W di Teramo (54892 abitanti), 56 Km a NW di L’Aquila (69753 abitanti), 67 Km a SE di Perugia (166134 abitanti), 91 Km a W di Montesilvano (53738 abitanti), 92 Km a E di Viterbo (67173 abitanti), 94 Km a NE di Guidonia Montecelio (88673 abitanti), 97 Km a SW di Ancona (100861 abitanti), 97 Km a N di Tivoli (56533 abitanti), 98 Km a W di Pescara (121014 abitanti). Spostiamoci ora nella “vicina” Albania dove la terra negli ultimi giorni è tornata a tremare intensamente e si è verificato un sisma di M 4.7 come vedremo di seguito. Leggi anche: Scossa di terremoto avvertita in zona italiana ad altissima sismicità. I dati INGV

    CONTINUA A LEGGERE

  • Scosse anche in Albania, M 4.7 vicino Tirana

    Stando all’EMSC, il forte terremoto M 4.7 ha avuto un epicentro localizzato a 18 km W of Centar Župa, North Macedonia / pop: 45,400 / local time: 08:10:34.8 2021-10-29, 50 km NE of Tirana, Albania / pop: 374,000 / local time: 08:10:34.8 2021-10-29. Non vengono segnalati danni dopo il forte terremoto, tantissime invece le segnalazioni e momenti di paura in zona dove la terra è tornata a tremare intensamente dopo settimane di relativa tranquillità.

     

  • Restate aggiornati sempre sulla nostra pagina

    Come sempre per tutti gli altri dettagli potete seguirci all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’, dove è possibile consultare costantemente in diretta l’andamento della sismicità sia nel territorio italiano ma anche in quello mondiale.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita attraverso la tesi di laurea sperimentale e un master di "Meteorologia Nautica". I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia