Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 22 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Alluvione lampo: improvviso fiume di fango invade strade e trascina via automobili e persone. Situazione difficile, il video dalla Malesia

Ondata di piogge alluvionali in Malesia: fiumi di acqua e fango invadono le strade, molti i disagi

Alluvioni lampo in Malesia.. Foto: alertageo.org
1 di 4
  • Inondazioni: situazione difficile in Malesia

    Nelle ultime settimane abbiamo riportato più volte del meteo estremo che sta continuando a colpire il sud-est Asiatico e ancora adesso molti Paesi stanno continuando a fronteggiare una situazione di piena emergenza. Piogge monsoniche continuano infatti ad abbattersi tra Cina sud-orientale, India, Nepal e Bangladesh. Nelle ultime ore, inoltre, piogge torrenziali hanno sconvolto anche parte della Malesia.

    Inondazioni lampo vicino Giacarta

    Inondazioni causate da piogge fortissime stanno quindi interessando la Malesia e parte dell’Indonesia. Piogge alluvionali hanno provocato il caos e ingenti disagi nel USJ e in parti di Subang Jaya, dove si sono avuti anche molti  danni e momenti di preoccupazione per diversi automobilisti invasi da acqua e fango.

    Aree colpite da piogge violentissime

    Come riportato da “alertageo.org”, le aree interessate a Subang includono Kewajipan, Subang Mewah, PJS 9/8, USJ 2 / 4Q, PJS 7/15, Jalan SS14, Persiaran Setia e Persiaran Tujuan. Piogge così intense, che sono arrivate dopo un lungo periodo di siccità, non hanno fatto altro che peggiorare una situazione già di partenza difficile. Una vera e propria alluvione lampo, basti pensare che sono caduti in poche ore ben oltre 100 di pioggia, una quantità che normalmente cade nel giro di mesi.

  • Strade sommerse e automobili trascinate via dall’acqua

    Numerosi sono stati i video diffusi in rete che hanno ripreso in diretta l’alluvione lampo e le numerose strade trasformarsi in fiumi in piena di acqua e fango. Strade completamente invase da fango e abitazioni allagate a causa delle piogge improvvise che hanno colpito la Malesia. Automobilisti bloccati nelle proprie automobili che sono state trascinate via dalla forza dell’acqua. Fortunatamente però, almeno al momento, non si registrano ne feriti ne vittime a seguito di questa forte ondata di maltempo.

  • Il video delle piogge alluvionali

    Di seguito è riportato uno dei tanti video diffusi in rete (Alerta Roja -Instagram), che mostra gli effetti dell’alluvione lampo. Strade trasformate in fiumi di acqua e fango nel giro di pochi minuti e automobilisti in difficoltà. Addirittura, come visibile, alcune automobili, con a bordo persone, vengono trascinate via dalla forza dell’acqua. Molti i danni e soprattutto i disagi ma nessun ferito. Buona visione!

  • Seguiteci sul nostro canale Youtube

    Tornando alla situazione meteo in Italia, nei prossimi giorni saranno ancora presenti temporali sui rilievi e in parte del settentrione, mentre da lunedì a mercoledì si verificherà l’ennesima ondata di caldo di questa stagione ma ci torneremo. Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nel prossimo weekend e poi per l’inizio della prossima settimana sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.