NanoPress

Analisi modelli GFS00Z: instabilità in esaurimento nel medio termine, possibile rimonta anticiclonica?

Pubblicato da Brando Trionfera

Segnala
  • Analisi modelli GFS00Z: instabilità in esaurimento nel medio termine, possibile rimonta anticiclonica di natura azzorriana? . Vediamo la tendenza proposta nel dettaglio

    Analisi modelli GFS00Z: instabilità in esaurimento nel medio termine, possibile rimonta anticiclonica di natura azzorriana? . Vediamo la tendenza proposta nel dettaglio

    Analisi modelli GFS00Z: instabilità in esaurimento nel medio termine, possibile rimonta anticiclonica di natura azzorriana?  – L’emissione odierna del modello matematico Gfs mostra un quadro piuttosto chiaro per quanto riguarda l’evoluzione meteorologica attesa sul nostro Paese nel corso del week end e all’inizio della prossima settimana. La circolazione instabile che ci sta interessando in questi giorni andrà infatti man mano ad esaurirsi, lasciando spazio ad una rimonta anticiclonica di natura azzorriana. Questa configurazione barica prevede comunque la possibilità che fenomeni temporaleschi si sviluppino ancora sui rilievi, sconfinando nel tardo pomeriggio localmente anche fin sulle coste, a causa di spifferi di aria più fresca e instabile proveniente dai Balcani. La stessa configurazione, tra l’altro, risulta ormai assai rara ed un’eventuale instaurarsi del pattern anticiclonico azzorriano andrebbe a favorire un clima più caldo ma asciutto.

  • Si tratta tuttavia di ipotesi ancora da certificare al dettaglio: la presenza di eventuali gocce fredde in uscita dall’Europa centro-settentrionale potrebbero modificare anche in maniera sensibile l’eventuale tendenza climatica sul comparto del Mediterraneo ed è per questo che vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti in tal senso.

  • A cura di Brando Trionfera


Iscriviti alla nostra newsletter

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale nella Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter