NanoPress

CLIMA: gli eventi estremi potrebbero aumentare del 50% da qui al 2100

Pubblicato da Martina Rampoldi

Seguici su Seguici su Google News, clikka e seleziona la stella nella fonte! Segnala
  • Possibile aumento del 50% per quello che riguarda gli eventi meteo estremi da qui al 2100 a causa del riscaldamento globale.

    Secondo un recente studio, c’è la possibilità che gli eventi meteorologici estremi possano aumentare dal 50% fino al 300% entro il 2100. Fonte: Win McNamee/Getty Images

    Il Global Warming porta ad un aumento dei fenomeni atmosferici estremi

    L’intensa fase di maltempo che negli ultimi giorni ha flagellato l’Italia ha riacceso l’attenzione su come negli ultimi anni si stia assistendo ad un incremento di eventi meteorologici estremi, che in alcuni casi portano a conseguenze catastrofiche. In particolare, secondo quanto pubblicato in uno studio sulla rivista Science Advances, l’aumento di tali fenomeni è imputabile al riscaldamento globale, che sta portando ad un rallentamento del jet stream, ovvero della corrente a getto. Questo aumenta la frequenza con cui si presentano le condizioni favorevoli per la formazione di eventi estremi, portando ad un incremento di fenomeni anche catastrofici che potrà andare in media dal 50% fino al 300% entro il 2100.

    Il Polo si scalda più velocemente dell’Equatore: ecco quali sono le conseguenze

    L’aumento dei fenomeni estremi di natura meteorologica è previsto che possa aumentare a dismisura nei prossimi anni a causa del rallentamento della corrente a getto. Il jet stream in particolare è una corrente ad alta quota risultato dell’azione della forza di Coriolis e della radiazione solare: questa fluisce da Ovest verso Est sul bordo di due masse d’aria con una grande differenza di temperatura, come possono essere quella polare e quella tropicale. Con il global warming però, il Polo si sta scaldando molto più velocemente di quanto non avvenga per l’Equatore, andando quindi a diminuire la differenza di temperature esistente tra le due masse d’aria. Un minor gradiente significa anche una minore intensità della corrente e quello che ne risulta è un generale rallentamento del jet stream che, come detto, apre la porta ad un aumento dei fenomeni estremi su tutto il nostro pianeta.

  • Aumento degli eventi estremi: come poterlo contenere

    Una corrente a getto che entra in stallo favorisce l’incremento di fenomeni anche catastrofici che potrà andare in media dal 50% fino al 300% entro il 2100. Esiste però un rimedio a tale situazione? E’ possibile cercare di limitare questo aumento? Lo stesso studio mostra come sia possibile ridurre la possibilità che eventi catastrofici si verifichino sulla Terra chiudendo le centrali elettriche a carbone, che sono i maggiori emettitori di anidride carbonica. La via dunque sembra essere quella, come anche indicato da altri studi, quello dell’IPCC su tutti, della riduzione dell’inquinamento antropico, che potrebbe limitare il riscaldamento globale ma soprattutto quello del Polo ridando vigore alla corrente a getto, fatto che potrebbe prevenire, in futuro, le condizioni perché si sviluppino fenomeni estremi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter