Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 19 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Elezioni Europee 2019 come e quando si vota | La scheda elettorale | Meteo Italia domenica 26 maggio

Elezioni Europee 2019, come si vota e quando ci si potrà recare alle urne

Elezioni Europee 2019 come e quando si vota | La scheda elettorale | Meteo Italia domenica 26 maggio
Elezioni europee 2019, come si vota (Foto: Il caffè geopolitico)
1 di 3
  • Previsioni Meteo Italia – 26 maggio 2019

    Weekend ancora all’insegna dell’instabilità e delle perturbazioni sull’Italia a causa del transito di una saccatura depressionaria sul Mediterraneo centro-occidentale. Non si escludono piogge e acquazzoni sparsi su tutta la penisola, con fenomeni intensi attesi ancora su Sardegna e regioni del Centro dove potrebbero essere a carattere di temporale specie nelle ore centrali della giornata. Le temperature saranno più vicine alle  medie del periodo ma con clima fresco soprattutto durante il giorno.

    Elezioni europee 2019, al voto in 400 milioni

    Per il nono rinnovo del Parlamento Ue sono chiamati alle urne 400 milioni di elettori. Giovedì 23 maggio elezioni in Regno Unito e Paesi Bassi, poi venerdì 24/05 è stata la volta dell’Irlanda, sabato 25 di Lettonia, Repubblica Ceca, Malta e Slovacchia. Il 26 si voterà in tutti gli altri paesi, compresa l’Italia. Domenica pomeriggio (alle 18, 19 e 20), a seggi ancora aperti in alcuni Paesi, l’Europarlamento diffonderà le prime stime. Bisognerà attendere le 20.15 per avere il primo dato aggregato su 12 Paesi e le 21.15 su 16 Paesi. A chiusura dei seggi, dopo le 23, arriveranno le prime proiezioni sulla consistenza e la composizione dei gruppi parlamentari

    All’Italia 73 seggi

    Il Parlamento europeo è l’unica istituzione dell’Unione scelta direttamente dai cittadini con un voto elettorale. Ogni Stato membro ha un numero fisso di eurodeputati da eleggere: all’Italia ne spettano 73 su un totale di 751. Il sistema elettorale è regolato da leggi nazionali: in Italia vige quella adottata nel 1979 e parzialmente modificata nel 2009. E’ un sistema proporzionale puro con soglia di sbarramento al 4% e senza coalizioni. I 73 seggi a disposizione del nostro Paese saranno ripartiti sulla base di cinque circo- scrizioni territoriali: Nord-Ovest, Nord-Est, Centro, Sud e Isole.

    Elezioni Europee 2019, come si vota

    Ormai mancano pochissimi giorni alle prossime Elezioni Europee del 26 maggio quando si voterà per rinnovare il parlamento europeo a Bruxelles. In ballo non ci sono solo le poltrone in Belgio, ma anche le regole dell’Ue che i sovranisti vorrebbero cambiare radicalmente restituendo maggiori poteri agli stati, mentre i partiti più europeisti intendono conservare lo status quo.

    Il Parlamento europeo esercita il potere legislativo sulle materie di propria pertinenza che poi valgono per tutti i paesi dell’Ue. Alle elezioni europee del 26 maggio possono votare solo le persone che hanno compiuto la maggiore età mentre per candidarsi bisogna aver compiuto i 25 anni. Sono eleggibili solo i candidati italiani. Potranno partecipare anche i cittadini italiani residenti nei paesi dell’UE, che potranno votare nel paese UE di residenza oppure potranno decidere di votare per i candidati dei paesi dove risiedono.

  • Quando si voterà

    Le urne saranno aperte per tutta la giornata di domenica 26 maggio dalle ore 7 alle 23. L’elettore dovrà recarsi al seggio munito di tessera elettorale e documento di identità valido. Il voto alle prossime elezioni europee 2019 prevede la scelta da uno a tre candidati della stessa lista. Si può anche decidere di votare solo per la lista che si desidera senza esprimere una preferenza. Il sistema di voto è di tipo proporzionale.

    Come si vota

    Bisognerà tracciare un segno nella lista prescelta e poi selezionare fino a tre candidati. É importante sapere che bisogna alternare il sesso del candidato. Se si esprime la preferenza per un candidato uomo, la seconda preferenza va data ad un candidato donna. Se si esprimono tre preferenze, uno deve essere di sesso diverso rispetto agli altri due (es. o due uomini e una donna, o due donne e un uomo).

  • Partiti e candidati dell’Italia: Lega vs M5S

    La notizia più importante da sapere è questa: Lega e Movimento 5 Stelle, che sono insieme a capo del Governo italiano, “concorreranno” separatamente alle elezioni europee. Troppe le divergenze tra le fazioni politiche di Luigi Di Maio e Matteo Salvini, logica dunque la scelta di tentare ognuno la propria strada. Dunque, come per le precedenti elezioni governative in Italia, Lega e Movimento 5 Stelle saranno due partiti divisi. Matteo Salvini, come spiega SkyTg24, è il capolista assoluto di tutte le cinque circoscrizioni leghiste, mentre per i pentastellati le capolista sono tutte donne: Maria Angela Danzì (Nord Ovest), Sabrina Pignedoli (Nord Est), Daniela Rondinelli (Centro), Chiara Maria Gemma (Sud) e Alessandra Todde (Isole).

    Partiti e candidati dell’Italia: Fratelli d’Italia e Forza Italia

    A “disturbare” Lega e Movimento 5 Stelle saranno tutti gli altri partiti italiani, sia di destra che di sinistra. Per la destra c’è Fratelli d’Italia, i sovranisti conservatori guidati da Giorgia Meloni con in lista anche Elisabetta Gardini e Daniela Santanché (ex Forza Italia), Raffaele Fitto e Caio Giulio Cesare Mussolini. E poi c’è Forza Italia di Silvio Berlusconi, candidatosi come capolista delle circoscrizioni Nord-Ovest, Nord-Est e Sud con Antonio Tajani a capo delle altre due.

    Partiti e candidati dell’Italia: la Sinistra

    Presente alle elezioni europee 2019 anche la Sinistra italiana, che spera di ritagliarsi un posto in Europa per contrastare l’egemonia Lega-M5S in Italia. La forza politica più rappresentativa è la coalizione Partito Democratico-Siamo Europei, con capolista Nicola Zingaretti per il Pd e Antonio Calenda per Siamo Europei. Altra alleanza è poi quella +Europa-Italia in Comune, l’unione tra Federico Pizzarotti, Emma Bonino e Benedetto della Vedova. Spazio poi anche a Europa Verde (fusione tra i Verdi di Angelo Bonelli e Possibile di Giuseppe Civati) e La Sinistra (Sinistra Italiana di Nicola Fratoianni con Rifondazione Comunista).

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascina il mondo dell'informazione e quello della comunicazione. Tra gli argomenti che seguo con maggiore interesse: tutto ciò che riguardala tv. Reality show, talent show senza tralasciare gossip e altri programmi vari. Seguo molto anche tutto ciò che riguarda la tecnologia e mi occupo di natura e scienza

SEGUICI SU: