Giovedì 18 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

Gelicidio in Romania: scatti impressionanti da Bucarest

Freddo e gelicidio nell'Europa orientale, disagi in Romania

Gelicidio in Romania: immagini impressionanti dall'aeroporto di Bucarest. Fonte: Alerta Roja
  • Maltempo e neve nell’Europa orientale

    Freddo intenso, seppur non più come quello che ha interessato l’Europa orientale all’inizio del mese di gennaio, con temperature vicine ai 30 sotto zero, specie in Russia e Ucraina, in grado ugualmente di portare temperature ben al di sotto dello zero e fenomeni di gelicidio. Quest’ultimo ha interessato, soprattutto negli ultimissimi giorni, alcune zone dei Balcani in particolar modo la Romania, dove non sono mancati ingenti danni e disagi, seppur gli scatti (foto dell’articolo, di Alerta Roja) effettuati sono stati decisamente spettacolari.

    Gelicidio in Romania: scatti impressionanti da Bucarest

    Freddo intenso in gran parte dell’Europa settentrionale e in parte anche sui Balcani, dove da giorni si sta verificando il fenomeno del gelicidio in Romania. Pioggia che gela al contatto con il suolo sta interessando soprattutto la zona di Bucarest ma non solo. L’intero Paese è alle prese con nevicate, gelicidio e forti venti che stanno determinando alcuni disagi e che acuiscono sensibilmente la sensazione di freddo. In Romania l’inverno sta facendo sul serio e la parte meridionale del Paese è stata interessata più volte da un particolare fenomeno atmosferico, il gelicidio o pioggia congelantesi. La pioggia ghiacciata ha attecchito su tutte le superfici in pochissimo tempo appesantendo e abbattendo rami di alberi e cavi delle linee elettriche; uno dei fenomeni peggiori che la zona di Bucarest ricordi.

  • Cosa è il gelicidio

    Il gelicidio non è altro che un tipo di precipitazione sopraffusa, che tende a congelare all’istante non appena tocca una qualunque superficie o oggetto. Con una temperatura pari o inferiore agli 0 gradi non sempre nevica ma può anche piovere e questo accade quando abbiamo un aumento termico in quota e resistenza di sacche fredde al suolo. Tale fenomeno infatti per avvenire, richiede come presupposto notevoli rimonte d’aria calda, le quali vanno a scorrere al di sopra un sottile strato d’aria molto fredda intrappolato al suolo o sui fondovalle interni. Il gelicidio causa forti danni anche alla vegetazione ed è estremamente pericoloso se si è in viaggio.

    Europa orientale e gelicidio

    In Italia il fenomeno del gelicidio non è raro al nord, soprattutto nella Val Padana, specie centro-occidentale, così come nelle zone interne dell’Italia centrale, nullo praticamente altrove. In Europa centro-orientale invece è molto più frequente ed è in grado di causare moltissimi danni, distruggere alberi, provocare incidenti e determinare interruzioni di energia elettrica. Quanto avvenuto in Romania, a Bucarest, nei giorni scorsi ne è un chiarissimo esempio.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: