NanoPress

La Niña: fenomeno debole ma che potrebbe accompagnarci anche all’inizio del 2018

  • La Niña si è sviluppata nel Pacifico e nonostante sia un fenomeno debole è previsto che continui almeno fino alla prima parte del 2018.

    Iniziato un nuovo periodo di La Niña e anche se l’evento è previsto essere debole, dovrebbe continuare a ad insistere anche all’inizio del 2018. Fonte: cpc.ncep.noaa.gov

    La Niña: fenomeno debole ma che potrebbe accompagnarci anche all’inizio del 2018 – 14 noevmbre 2017 – Per il secondo inverno consecutivo, condizioni di La Niña debole sono presenti nel Pacifico equatoriale. Infatti, dopo un periodo neutrale seguito appunto a La Niña del 2016-2017, nei giorni scorsi il fenomeno ha ripreso vita nel Pacifico, con tutti i principali parametri che sono scesi sotto la soglia tale per cui dichiarare aperto un nuovo periodo di La Niña. Secondo le ultime uscite dei modelli c’è il 65/75% di possibilità che La Niña, una volta formatasi, possa continuare per tutto l’inverno boreale e quindi tenerci compagnia anche per l’inizio del 20178. Si tratta, comunque, di un evento debole: in questo modo, esattamente come il suo opposto, El Niño, influenzerà in particolre il clima soprattutto delle Americhe, dell’Asia e dell’Oceania, anche se a seconda della sua intensità può avere effetti anche a livello globale. […]

  • Queste due condizioni si danno il cambio ciclicamente nel Pacifico, con El Niño che si ha nel caso di un riscaldamento delle acque, mentre si parla di La Niña nel caso opposto, ovvero quando le acque si raffreddano. Logicamente non sono gli unici parametri a far propendere per una o per l’altra condizione, ma le temperature superficiali del mare sono l’effetto più visibile e facilmente monitorabile. Episodi di La Niña sono stati registrati, prima di questi degli ultimi due anni, in particolare nel 1904, 1908, 1910, 1916, 1924, 1928, 1938, 1950, tra il 1954 e il 1957, 1964, 1970–1972, 1973–1976, 1983–1985, 1988-1989, 1995–1996, 1998-2001, 2007–2008 e tra il 2010 e il 2012. […]

  • a cura di Martina Rampoldi