Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 13 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Maltempo – Valanga di fango e sassi in Val di Zoldo. Ci sono allagamenti e danni ingentissimi. Foto dal bellunese

Maltempo, piogge torrenziali e valanga di fango in Veneto: particolarmente colpita la Val di Zoldo

Maltempo, disagi e allagamenti in molte regioni italiane. Foto Pixabay
1 di 4
  • Maltempo in Italia: piogge, mareggiate e forti venti sull’Italia

    Non c’è tregua per la nostra penisola e in particolare per le regioni del versante Tirrenico  e quelle del nord Italia, che continuano ad essere interessate da perturbazioni atlantiche in serie. Effetti che si fanno sentire su tutta la penisola e sono molti i disagi. Una nuova forte perturbazione sta determinando proprio in queste ore forti piogge tra medio-alto Tirreno, Liguria, Emilia Romagna e Triveneto. Attenzione perchè quella di domani potrebbe rivelarsi un’altra giornata critica per queste zone e già adesso si sta continuando a fare la conta dei danni.

    Valanga di fango nel bellunese

    Il maltempo continua a non concedere tregua nemmeno in Veneto, dove, come riportato da “ildolomiti.it”, poche ore fa, sulla strada provinciale 251 “della Val di Zoldo e Val Cellina” si è verificata una frana nei pressi di località Dont. Un’intera carreggiata è stata invasa da una valanga di fango e sassi, costringendo la chiusura completa della viabilità. Preoccupazione in zona e presenti sul posto fino a poco fa tecnici e geologi per capire come ripristinare il tratto. Violento nubifragio nel bellunese nella nottata odierna, con disagi e allagamenti in molte zone della provincia che stanno continuando ancora adesso mentre ha ripreso a piovere con insistenza. Diversi smottamenti anche sul territorio di Santo Stefano di Cadore dove è avvenuta l’esondazione di alcuni corsi d’acqua minori che hanno trasportato acqua e fango anche verso un campeggio.

    Violente piogge e nubifragi stanno colpendo la regione

    Valanga travolge strada n Val Zeldo. Foto: Corriere delle Alpi

    Proprio in questi minuti, la risalita di un vasto nucleo piovoso sta colpendo tutto il Veneto, con piogge particolarmente abbondanti tra vicentino, veronese e padovano, dove non sono mancati veri e propri nubifragi. La situazione potrebbe ulteriormente peggiorare e quindi aggravarsi tra la nottata odierna e la giornata di domani, quando tutto il centro-nord italiano sarà nuovamente alle prese con un’intensa perturbazione.

  • Frana di Schiucaz

    Sempre in Veneto, da giorni Veneto Strade sta lavorando alla frana di Schiucaz. La frana è monitorata costantemente e si cerca di lavorare senza sosta per garantire i maggiori servizi possibili. Inoltre, Proprio in queste ore, la risalita di un’intenso nucleo piovoso verso nord, andrà a colpire tutte le province venete, anche la martoriata Venezia, dove il problema dell’acqua alta, seppur non come gli ultimi giorni, continuerà senza sosta.

  • Toscana duramente colpita dal maltempo

    Non solo il nord dell’Italia ma anche il versante Tirrenico del centro è martoriato dal maltempo, dove nelle ultime 48 ore ha interessato in maniera piuttosto pesante tutta la Toscana, con frane, smottamenti e numerosi allagamenti. Non è mancata nemmeno una tromba d’aria nel grossetano, dove, come già riportato, particolarmente colpita è risultata la zona della Maremma, con allagamenti e disagi nella provincia di Grosseto. Anche le celebri cascate termali del Gorello a Saturnia, frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto, sono state travolte dal fango, dopo le piogge torrenziali che hanno colpito la zona tra la giornata di ieri e le prime ore di questa mattina. Come riportato da “ilfattoquotidiano.it” non ci sono danni per le famose terme, così rassicura anche il sindaco di Manciano Mirco Morini.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito meteo che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo tra l’altro anche ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: