Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 12 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – fiammata africana verso l’Europa con CALDO intenso e AFA anche in Italia

METEO 24-28 GIUGNO: forte ondata di caldo su Europa e Italia con temperature verso i +40 gradi e afa in aumento

Nuova espansione dell'anticiclone africano
Nuova espansione dell'anticiclone africano
1 di 4
  • Passaggio instabile ma a seguire gran caldo

    Condizioni meteo in peggioramento sulla nostra Penisola con piogge, temporali e anche locali nubifragi con rischio di grandine a causa di una saccatura atlantica in transito sulle regioni del Centro-Nord. Un piccolo promontorio di alta pressione di matrice africana protegge invece le regioni del Sud dove avremo nuvolosità in transito e clima caldo ma con scarso rischio di piogge. Nel corso della giornata temporali diffusi al Nord Italia localmente anche a carattere di nubifragio ed accompagnati da forti raffiche di vento o grandine. Rovesci sparsi anche sulle regioni del Centro con temporali soprattutto nelle zone interne tra Toscana, Umbria e Lazio. Tra la sera e la notte i fenomeni andranno poi gradualmente esaurendosi.

    Fiammata africana verso l’Europa

    Il caldo si farà intenso per il finale di giugno soprattutto al Centro Nord, dove ci attendiamo temperature fino a 7/8°C sopra le medie.

    Il caldo si farà intenso per il finale di giugno soprattutto al Centro Nord, dove ci attendiamo temperature fino a 7/8°C sopra le medie.

    Come anticipato già nei giorni scorsi, l’ultima settimana di giugno vedrà condizioni meteo all’insegna della stabilità e del gran caldo non solo sull’Italia, ma su buona parte dell’Europa. Anzi con l’asse anticiclonico tra Mediterraneo occidentale ed Europa centrale saranno proprio Spagna, Francia, Germania e Inghilterra a sperimentare le anomalie più elevate di temperatura. Apice dell’espansione africana verso la metà della prossima settimana. Mercoledì 26 giugno dovremmo infatti avere valori di pressione al suolo fino a 1030 hPa e geopotenziali elevatissimi anche per la stagione estiva alle nostre latitudini. Le somme verranno tirate alla fine ma per intensità, estensione e durata potrebbe dovrebbe essere comunque tra le più forti ondata di caldo in assoluto, vedremo se verrà raggiungo anche qualche record in Europa.

    Aumento termico al Sud, poi al Centro-Nord

    Già nel corso di questo weekend le regioni del Sud vedranno un clima decisamente più caldo rispetto al resto della Penisola a causa dell’aria di origine africana in risalita. Nella giornata odierna temperature in aumento con valori sopra le medie e massime che potranno raggiungere i +34/35 gradi su Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. La Sicilia sarà invece la regione più calda con temperature massime che potrebbero anche raggiungere i +40 gradi sulle zone interne. Ovviamente in caso di passaggi di nuvolosità alta più consistenti questi valori potrebbero essere rivisti leggermente a ribasso. Meno caldo al Centro-Nord con massime comunque non superiori ai +30/31 gradi. Le temperature più alte si registreranno però nella prossima settimana con condizioni meteo in prevalenza stabili.

  • Caldo e AFA in aumento nei prossimi giorni

    Netto aumento delle temperature ed elevati livelli di afa

    Netto aumento delle temperature ed elevati livelli di afa

    Come detto l’ondata di caldo in arrivo non risparmierà l’Italia ma saranno soprattutto le regioni del Centro-Nord e la Sardegna a vedere le temperature più elevate. Già nella giornata di Lunedì 24 non si escludono punte superiori ai +40 gradi nelle zone interne della Sardegna. Valori tra +32 e +34 gradi su Pianura Padana e zone interne del Centro. Nei giorni seguenti picchi di caldo superiori con punte di +36/37 gradi su Piemonte, Lombardia, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna. Attenzione anche all’afa particolarmente accentuata sulla Pianura Padana dove il caldo umido accrescerà la sensazione di disagio.

  • Possibili temporali pomeridiani al Sud

    Possibilità di temporali pomeridiani specie al Sud

    Possibilità di temporali pomeridiani specie al Sud

    Con l’anticiclone così sbilanciato verso l’Europa centro-occidentale il Mediterraneo orientale rimarrà scoperto e dunque infiltrazioni di aria più fresca in quota potrebbero anche raggiungere le nostre regioni meridionali. I principali modelli mostrano da ieri questa ipotesi con la possibilità anche di una blanda goccia fredda tra Grecia e Mar Ionio. In tal caso aspettiamoci anche condizioni meteo instabili sulle zone interne del Sud con formazione di acquazzoni e temporali, localmente anche in sconfinamento verso le zone costiere.

  • Vi invitiamo dunque a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: