Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 4 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – GIUGNO apre con un GRAVE PEGGIORAMENTO: TEMPORALI e NUBIFRAGI pronti a colpire l’ITALIA, ecco i dettagli

METEO - Il mese di GIUGNO e l'ESTATE meteorologica aprono come peggio non potevano: TEMPORALI e NUBIFRAGI in arrivo in ITALIA, ecco tutti i dettagli

Nubifragi in arrivo in Italia nei prossimi giorni.
Nubifragi in arrivo in Italia nei prossimi giorni.
1 di 2
  • Tempo prevalentemente stabile oggi

    A partire dalla giornata di domenica 31 maggio, ma in maniera più evidente, dal punto di vista meramente meteorologico, dalla giornata di ieri, l’Alta pressione di origine azzorriana ha subito una nuova espansione verso la nostra Penisola, prendendone parzialmente il controllo. Nonostante lo scorrimento di flussi più freschi e instabili lungo il bordo orientale dell’Anticiclone, che stanno portando maltempo principalmente sulla Penisola balcanica, in Italia le condizioni meteo appaiono in prevalenza stabili, seppur non manca qualche nota  instabile soprattutto pomeridiano lungo i rilievi montuosi, come vedremo nel prossimo paragrafo.

    Maltempo solo sui rilievi montuosi

    Tali correnti instabili e più fresche che non coinvolgono direttamente l’Italia, portano comunque i loro effetti nel corso dei pomeriggi e delle prime serate sia di ieri che di oggi soprattutto sui rilievi montuosi delle regioni centro-settentrionali, oltre che in alcune zone della Sardegna nella fattispecie di oggi. Piogge e temporali anche intensi si stanno quindi sviluppano lungo il confine tra Veneto e Trentino, tra Lombardia e Trentino e su alcune zone delle Prealpi piemontesi, oltre che localmente anche lungo l’Appennino Tosco-Emiliano. I fenomeni si manifestano talvolta in forma intensa, ma non apportano al suolo un accumulo cospicuo a causa della loro rapidità.

    Saccatura nordatlantica in dirittura d’arrivo sull’Italia

    A partire dalla giornata di domani mercoledì 3 giugno si osserveranno i primi effetti sulla nostra Penisola dell’avvicinamento di una saccatura di origine nordatlantica in affondo verso il Mediterraneo centrale. Dopo infatti una prima metà di giornata piuttosto stabile e asciutta, seppur con un annuvolamento sempre maggiore sulle regioni settentrionali, le piogge arriveranno ad interessare quest’ultime regioni a partire dal pomeriggio e fino al termine della giornata, con fenomeni perlopiù di debole o moderata intensità e solo localmente intensi. Non si osserveranno variazioni drastiche di temperatura rispetto a quanto registrato oggi.

  • Forti piogge e temporali e possibili nubifragi per giovedì

    Le condizioni meteo però si guasteranno ulteriormente nella giornata di giovedì 4 giugno quando i fenomeni riceveranno una generale intensificazione. In particolare, le precipitazioni più forti sono attese in Lombardia e regioni nordorientali del Triveneto dove gli accumuli potrebbero raggiungere valori elevati. Entro serata le piogge e i temporali localmente intensi interesseranno anche il versante tirrenico centrale e la Sardegna, con accumuli comunque deboli e puntualmente moderati.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: