Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – AFFONDO ARTICO in arrivo, torna il MALTEMPO e la NEVE a quote medio-basse, ecco dove e quando

METEO ITALIA - In arrivo un AFFONDO ARTICO sul nostro Paese con NEVE a quote medio-basse, ecco dove

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Maltempo sulle Isole Maggiori

    La giornata odierna è condizionata dal maltempo a tratti anche intenso che sta interessando le Isole Maggiori, soprattutto il settore orientale della Sardegna. Questo a causa di un flusso umido proveniente dai quadranti occidentali e precisamente da una perturbazione di origine atlantica presente sul Mediterraneo sud-occidentale. Gli accumuli risultano generalmente deboli o moderati in Sardegna, mentre sulla Sicilia (in cui le piogge si riscontrano solamente dal pomeriggio odierno) saranno tutto sommato deboli.

    Meglio altrove, malgrado la nuvolosità in aumento sulle centrali tirreniche

    Il tempo è decisamente migliore altrove e soprattutto sulle regioni settentrionali, dove i cieli si son presentati fin dalla mattina prevalentemente soleggiati o poco nuvolosi e tali son rimasti e rimarranno fino al termine di questa serata, eccezion fatta per i settori nordoccidentali alle prese con qualche annuvolamento comunque innocuo. Nel corso del pomeriggio, contestualmente, si è verificato un aumento della nuvolosità anche sul settore tirrenico, ma il tempo rimarrà asciutto almeno fino alla fine della giornata odierna.

    E il freddo in Italia?

    Previsioni meteo valide per gli inizi della prossima settimana.

    Ormai da qualche giorno e precisamente dal 1° dicembre è entrato in vigore l’inverno meteorologico (che a differenza di quello astronomico, che quest’anno inizierà il 22 dicembre alle 4.19 UTC, presenta date fisse ogni anno) e di freddo in Italia ancora non se ne è parlato o se ne è parlato decisamente poco. Questo anche perché in realtà la tendenza da qui e per le prossime due settimane non sembra molto propensa al ritorno del freddo, con l’Alta pressione che si dimostra decisamente invadente sul settore ovest del Mediterraneo. Per la prossima settimana però, come vedremo, proverà ad affacciarsi sul nostro Paese un po’ di fresco.

  • Fugace ondata artica in arrivo per la prossima settimana

    Per i primissimi giorni della prossima settimana e in particolare in riferimento alle giornate di lunedì 9 e martedì 10 dicembre le cose potrebbero cambiare seppur brevemente e in maniera poco intensa sulla nostra Penisola. Un’ondata di freddo di origine artico marittima sarà alle porte del nostro Paese, ma riuscirà a fare ingresso in Italia quanto basta per riportare una quota neve nettamente più accettabile sulle Alpi, soprattutto sul settore orientale. Non solo, ma riporterà anche un po’ di maltempo sulle regioni centro-meridionali italiane, sul quale approfondiremo nei prossimi giorni. Al momento, vediamo a che quota tornerà a scendere la neve sulle Alpi.

  • Neve fino a 700/800 metri sulle Alpi orientali

    Le nevicate torneranno a imbiancare il settore alpino italiano generalmente intorno ai 1100/1200 metri, stando almeno alle attuali emissioni modellistiche dei principali centri di calcolo, mentre per i settori orientali la quota potrebbe risultare anche di molto più bassa e intorno ai 700/800 metri. Il peggioramento sarà comunque veloce e al momento non sono previsti quantitativi così ingenti per quanto riguarda l’accumulo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: