Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – ATTENZIONE, ondata di MALTEMPO in arrivo con TEMPORALI e NUBIFRAGI, ecco quando e dove

METEO ITALIA - Forte ONDATA di MALTEMPO INVERNALE in arrivo sullo stivale con TEMPORALI e anche NUBIFRAGI, ecco dove colpiranno nelle prossime ore

Maltempo in arrivo, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Anticiclone agli sgoccioli in Italia

    L’Anticiclone inizia a mostrare i primi segnali di cedimento sulle regioni nordoccidentali, dove tra il tardo pomeriggio odierno e la prima serata sono attese le prime pioviggini in Liguria che anticiperanno, come vedremo, un’ondata di forte maltempo. L’egemonia dell’Anticiclone azzorriano che ha apportato condizioni meteo di generale stabilità in questa prima parte di gennaio sulla nostra Penisola e non solo, sta volgendo dunque al termine.

    Temperature in media o poco al di sopra, asciutto ancora su gran parte del Paese

    Rimane asciutto, ad eccezione di qualche pioviggine come scritto in precedenza, sulla restante parte della nostra Penisola, con cieli in prevalenza soleggiati o al più poco nuvolosi. Nuvolosità irregolare si riscontra invece sull’alto versante tirrenico e regioni nordoccidentali come Piemonte e Valle d’Aosta, con temperature che nonostante il totale dominio dell’Anticiclone sono risultate fino ad oggi in media o lievemente al di sopra.

    Saccatura nordatlantica in affondo nel cuore del Mediterraneo

    Neve prevista per domani sabato 18 gennaio in Italia.

    Le condizioni meteo sono dunque destinate a peggiorare nelle prossime ore in Italia grazie all’arrivo di una saccatura di origine nordatlantica o polare marittima. Essa scenderebbe dai quadranti nordoccidentali e staccandosi da un vasto centro di bassa pressione presente tra le Isole Britanniche e l’Islanda che misura circa 975hPa. Questa è responsabile oltre che di un calo termico generale sulla nostra Penisola, anche del ritorno del forte maltempo con possibili nubifragi, vediamo dove.

  • Nubifragi in arrivo sulla Liguria a partire da questa

    A partire dunque dalla serata odierna il tempo inizierà a peggiorare in Italia dalle regioni nordoccidentali, con l’arrivo della saccatura di origine nordatlantica di cui prima che innescherà una ciclogenesi tirrenica, con un minimo depressionario in formazione davanti le coste di Ventimiglia. La formazione e il successivo approfondimento di tale minimo depressionario, causerà forte maltempo sulla Liguria con possibili nubifragi che colpiranno i quartieri orientali di Genova al confine con lo spezzino, con accumuli che entro la mattinata di domani sabato 18 gennaio potrebbero avvicinarsi ai 100 millimetri senza però raggiungerli.

  • Il maltempo si estenderà successivamente sul versante tirrenico e sulle regioni nordorientali

    Il maltempo nel corso della prossima notte presenterà due fronti perturbati, uno che andrà ad interessare il resto delle regioni settentrionali, dirigendosi verso oriente, e l’altro andrà a colpire il versante tirrenico. Maltempo diffuso sulle regioni nordorientali del Triveneto con le nevicate che entro la serata potrebbero anche scendere fino a quota 300/400 metri sulle aree meridionali del Veneto, mentre piogge a tratti intense e accompagnate da attività elettrica potrebbero coinvolgere le regioni centrali tirreniche e città come Firenze e Roma.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: