Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 10 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – CALDO ANOMALO e fuori stagione per la Candelora con qualche NEBBIA, a seguire novità FREDDE, i dettagli

METEO ITALIA - CALDO ANOMALO, primi tepori primaverili previsti per la Candelora con qualche NEBBIA in Pianura Padana. A seguire possibili novità FREDDE, tutti i dettagli

Primavera in arrivo sul Mediterraneo centro-occidentale
Primavera in arrivo sul Mediterraneo centro-occidentale
1 di 4
  • Maltempo sulle Alpi nordoccidentali, in attenuazione in serata

    Il maltempo ha interessato e sta interessando tutt’ora alcune zone del nord Italia, come Alpi e Prealpi nordoccidentali. A differenza dei settori tirrenici meridionali tuttavia, dove le condizioni meteo stanno già migliorando nel corso di queste ore, dopo l’instabilità riscontrata nella prima parte di giornata, su tali settori l’instabilità continuerà ad avere la meglio grazie al fenomeno dello stau, seppur è attesa un’attenuazione dei fenomeni durante la serata.

    Giorni della merla miti con temperature oltre la media

    Quest’anno neanche i classici giorni della merla, come abbiamo visto già oggi, rispetteranno la tradizione: essi sono infatti riconosciuti dalla credenza popolare come i giorni più freddi dell’anno. Proprio oggi, primo dei tre giorni della merla, è stata registrata una tra le giornate più miti dell’intera stagione invernale (e non che questa sia stata particolarmente fredda già di suo, ma ci torneremo fra poco). Le massime, soprattutto al centro-sud, hanno infatti superato diffusamente i +15°C, valori oltre la media anche di alcuni gradi.

    Ondata di caldo fuori stagione dal prossimo weekend

    Nebbie in Pianura Padana

    Non che questi giorni, per l’appunto, siano così freddi, ma nel prossimo fine settimana è previsto l’innalzamento di un nuovo vasto e possente Anticiclone di matrice azzorriana, che si estenderà lungo tutto il Mediterraneo centro-occidentale, apportando condizioni meteo di generale stabilità, con temperature oltre la media pressoché ovunque. Lo zero termico previsto al sud supera i 3000 metri, dato tipicamente primaverile.

  • Candelora “infuocata” con temperature oltre le medie di diversi gradi, ma occhio ai detti popolari

    La Candelora che cade di domenica 2 febbraio passerà dunque all’insegna del caldo anomalo e fuori stagione. Proprio per questo motivo non è esclusa la formazione di qualche episodio di nebbia di avvezione, soprattutto in Pianura Padana, generata dallo scorrimento di aria mite su suolo più freddo. La Candelora è oggetto di diversi detti popolari, molti di questi affermano che nel caso in cui questa si rivelasse soleggiata, l’inverno deve ancora giocare le sue cartucce.

  • Possibile svolta invernale verso il finire della prima decade di febbraio

    Come si intuisce da quanto scritto nel precedente paragrafo, verso il finire della prima decade di febbraio sarebbe prevista una svolta invernale, con l’ingresso di una saccatura fredda di origine artico marittima proveniente direttamente dalle Isole Svalbard. Attualmente i principali centri di calcolo si mostrano piuttosto d’accordo sull’arrivo di una fase fredda, mentre i dubbi riguardano la portata e la durata del freddo.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: