Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 21 Marzo
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – I fiumi sfidano il livello di guardia, la Protezione Civile dirama ALLERTA METEO, ecco le città interessate

METEO ITALIA - Dopo il MALTEMPO delle passate ore, adesso a preoccupare è il livello dei fiumi, la Protezione Civile dirama ALLERTA, ecco dove

Piena fiumi, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Residua instabilità sul versante orientale della Sardegna

    In questi minuti è in atto la residua instabilità sul versante orientale della Sardegna grazie all’azione di una goccia fredda in lento spostamento verso occidente che si sta posizionando esattamente sullo Stretto di Gibilterra, dopo aver interessato le Isole Baleari e la Spagna meridionale. Nelle passate ore il maltempo ha colpito duramente anche la stessa Sardegna, con anche nubifragi sempre lungo il versante orientale.

    Asciutto sul resto d’Italia

    Sul resto dell’Italia prevalgono invece gli effetti di una nuova rimonta anticiclonica di matrice afro-azzorriana, con condizioni meteo generalmente stabili e tempo asciutto nonostante cieli a tratti nuvolosi soprattutto lungo il versante tirrenico nella prima parte di giornata. La rimonta anticiclonica è sospinta tra l’altro dal moto ciclonico della goccia fredda stessa in spostamento verso occidente e porterà temperature leggermente oltre la media del periodo.

    Nessuna precipitazione di rilevanza domani, ma a preoccupare è il livello dei fiumi

    Ultimi aggiornamenti sul livello idrometrico dei fiumi.

    Dopo l’ondata di forte maltempo odierna, il livello dei fiumi è notevolmente cresciuto lungo il versante orientale della Sardegna. Pertanto, nonostante la mancanza di precipitazioni di rilevanza sulla totalità del territorio nazionale, con qualche pioviggine possibile solo nelle primissime ore della notte di domani mercoledì 22 gennaio sulla Sardegna, il Dipartimento di Protezione Civile si è visto costretto ad emettere un’allerta meteo per rischio idraulico, come vedremo.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo ora il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna orientale e meridionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati; isolate, anche a carattere di rovescio, sulla Sicilia ionica, con quantitativi cumulati deboli. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: nessun fenomeno significativo. Venti: forti sud-orientali sulla Sardegna e localmente sui settori occidentali della Sicilia. Mari: agitati il Mare e Canale di Sardegna; molto mossi o localmente agitati lo Stretto di Sicilia, il settore occidentale del Tirreno; molto mossi il Mar Ligure al largo e i restanti bacini occidentali. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino e tenuto conto del livello idrometrico dei corsi d’acqua, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Mercoledì 22 gennaio 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA: Sardegna: Bacini Flumendosa – Flumineddu, Gallura.
    Interessati dunque dall’allerta i seguenti capoluoghi: Olbia, Nuoro.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.