Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 28 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA: le PREVISIONI, residue NEVICATE poi locale ma intenso MALTEMPO – Vediamo dove

METEO ITALIA: le PREVISIONI, residue NEVICATE poi PIOGGE a tratti molto intense a confine tra due regioni italiane

METEO ITALIA: le PREVISIONI, residue NEVICATE poi locale ma intenso MALTEMPO - Vediamo dove
METEO ITALIA, fonte immagine - Pixabay
1 di 4
  • Previsioni meteo, la tendenza per i prossimi giorni sull’Italia: nubi, schiarite ma anche locali piogge. Poi aumento termico più deciso. Tornerà il freddo? Scopriamolo nelle pagine successive

    METEO ITALIA – Tempo che riprende a migliorare su buona parte della nostra Penisola, con i giorni della merla che si presenteranno ben al di sopra rispetto alla media stagionale. Tuttavia, qualche disturbo sarà ancora presente non solo oggi ma anche tra le giornate di domani e dopo domani. Il modesto flusso di aria atlantica che scorre lungo l’Europa centrale porterà ancora nevicate lungo l’arco alpino localmente al di sotto dei 6-800 metri, mentre sulle regioni centro-meridionali ancora qualche sporadica pioggia. Siamo comunque all’indomani di una nuova e intensa rimonta anticiclonica, ma questo non esclude tuttavia che tra giovedì e venerdì possano verificarsi piogge a tratti intense tra Toscana e Liguria con maltempo a tratti. Vediamo però questo passaggio più nel dettaglio.

    Nonostante l’anticiclone in rimonta, non mancheranno disturbi sul nostro Paese

    I principali centri di calcolo confermano che sull’Italia tornerà gradualmente l’anticiclone con temperature anche al di sopra rispetto la media stagionale. Nemmeno di poco. E’ vero altresì che sembrerebbe essere confermato un passaggio instabile  molto localizzato, in particolar modo tra i settori di montagna o immediate zone subcostiere a confine tra il carrarese ed il Levante ligure. Si tratterà di fenomeni che si concentreranno perlopiù a partire dal pomeriggio di domani per proseguire poi nelle successive ore serali e notturne, con accumuli localmente al di sopra dei 30-50 millimetri nel giro di poche ore e maltempo.

    Torna l’Alta pressione nel weekend con punte fino a +20°C.

    Qualche pioggia anche in Sardegna, quale sarà la tendenza futura? Vediamo nelle pagine successive se tornerà l’Inverno

    Tutti i principali centri di calcolo, oltre che i modelli ad alta risoluzione, vertono quindi su questo breve ma intenso passaggio instabile sull’alto Tirreno. Altrove, come detto, il tempo si manterrà prevalentemente asciutto salvo locali o deboli piogge attese sulla Sardegna.

  • Aumento delle temperature, ci siamo quasi: da domenica valori primaverili su gran parte dell’Italia

    Sembra esser ormai partito il conto alla rovescia per quanto riguarda l’aumento delle temperature che inizierà a concretizzarsi nel week end, per poi proseguire all’inizio della prossima settimana. Uno scenario che di invernale non ha assolutamente nulla, visto e considerato che si raggiungeranno valori prossimi ai +16°C ad 850 hPa su alcune regioni, tra cui Sardegna e Liguria. Non è escluso dunque che al suolo, specie nei valori massimi, le temperature si discosteranno e non poco dalla media. Tornerà l’Inverno? Scopriamolo a pagina successiva.

  • Arriverà l’inverno sull’Italia? Si, con ogni probabilità tra il 7 ed il 10 febbraio le temperature scenderanno drasticamente su molte regioni del nostro Paese, tuttavia non possiamo ancora delimitare con certezza quali saranno le aree più colpite.

  • Per tutti i dettagli sulle nostre previsioni, non dimenticate di scaricare l’App meteo e/o di seguirci assiduamente sul nostro canale Youtube.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: