Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 28 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO ITALIA – Piogge e TEMPORALI in atto, poi nuovo SBALZO TERMICO, le PREVISIONI

METEO ITALIA - Piogge e TEMPORALI in atto, poi nuovo SBALZO TERMICO. Vediamo tutti i dettagli, le PREVISIONI METEO per le prossime ore e le condizioni METEO attese nel corso del fine settimana in ingresso. Molte novità in arrivo e continue altalene della colonnina di mercurio, scopriamo insieme TUTTI I DETTAGLI!

METEO ITALIA - Piogge e TEMPORALI in atto, poi nuovo SBALZO TERMICO: i dettagli
Meteo italia, le PREVISIONI per le prossime ore e giorni, fonte: Pixabay
1 di 4
  • METEO ITALIA: temporali intensi colpiscono le regioni centrali, fronte freddo in spostamento verso SUD nelle prossime ore. Tutti i dettagli

    PREVISIONI METEO – Il transito di un veloce fronte freddo sull’Italia, sta determinando condizioni meteo caratterizzate da fugace maltempo sulle regioni centrali. Proprio in queste ore infatti dall’animazione satellitare si evince come un esteso nucleo perturbato stia attraversando le Marche, l’Umbria, l’Abruzzo ed il medio-alto Lazio. Ad esso sono inoltre associate piogge e fulminazioni sparse e locali grandinate. Già terminate invece le nevicate lungo l’arco alpino, che come atteso hanno interessato quote non inferiori a 600-800 metri su tutte le regioni interessate. Le precipitazioni a tratti molto intense sull’Appennino centrale in questi minuti potrebbero risultare nevose a partire dai 1400-1500 metri o localmente più in basso.

    Residue piogge e miglioramento al Centro-Nord

    Nelle prossime ore il fronte freddo tenderà a scivolare verso le regioni meridionali, con un generale miglioramento anche al Centro e conseguente aumento della ventilazione da nord est. I cieli si presenteranno dunque sereni su Toscana, Lazio, Marche e Abruzzo entro le ore serali. Lo stesso è avvenuto al Nord Italia già da diverse ore, con assenza di foschie e cieli tersi ovunque. Qualche nevicata continua ad interessare i settori alpini oltralpe, ma si tratta di fenomeni che andranno man mano ad esaurirsi nelle prossime ore.

    Il maltempo nelle prossime ore: dettaglio delle regioni colpite

    Come scritto poc’anzi, il maltempo ed i temporali andranno ad interessare le regioni meridionali nelle prossime ore coinvolgendo soprattutto il settore adriatico. Precipitazioni a tratti molto intense potrebbero dunque interessare tra la tarda mattinata e le ore pomeridiane le regioni di Molise, Puglia, Basilicata e più localmente Campania e alta Calabria. Resiste invece l’anticiclone sulle Isole maggiori dove è atteso soltanto un blando aumento di nuvolosità salvo locali acquazzoni possibili nel nord della Sicilia.

  • Torna l’anticiclone nel week-end

    Come ormai avviene sovente, un esteso campo anticiclonico tornerà a prendere il dominio dello scenario sinottico sul Mediterraneo. Per questo motivo torneranno bel tempo e temperature decisamente elevate su gran parte della nostra Penisola, solidificando così un inverno ben al di sopra della media stagionale da Nord a Sud. Qualche nube in più occorrerà a partire da Nord Ovest nella seconda parte della giornata di domenica, introducendo ad un veloce peggioramento atteso tra la notte di lunedìmartedì.

  • Per quanto riguarda il medio-lungo termine però, un nuovo ed approfondito editoriale sarà a disposizione alle ore 9:30 per tutti i nostri lettori.

  • Ulteriori dettagli sono disponibili all’interno del nostro canale Youtube o sul nostro sito web.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: