Giovedì 18 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

Meteo Italia: residua instabilità, poi spazio ad una fase più asciutta su diverse regioni

Meteo Italia: residua instabilità, poi spazio ad una fase più asciutta su diverse regioni. Vediamo quello che ci aspetta nei prossimi giorni
  • Meteo Italia: residua instabilità, poi spazio ad una fase più asciutta su diverse regioni. Vediamo quello che ci aspetta nei prossimi giorni

    Meteo Italia: residua instabilità, poi spazio ad una fase più asciutta su diverse regioni. Vediamo quello che ci aspetta nei prossimi giorni

    Meteo Italia: residua instabilità, poi spazio ad una fase più asciutta su diverse regioni –  La giornata di oggi, venerdì 14 settembre 2018, vedrà sulla nostra Penisola un tempo complessivamente più stabile rispetto a ieri, quando un nucleo depressionario in quota si è trasferito dalla Sardegna per poi perdere man mano vigore verso le regioni tirreniche peninsulari. Oltre a qualche pioggia ancora in corso sulle regioni settentrionali, infatti, il tempo si presenterà asciutto da Nord a Sud con ampie schiarite sulle regioni meridionali. Nel corso del pomeriggio andrà invece ad accentuarsi un po’ di instabilità su Alpi e Appennini, con formazioni temporalesche localmente intense ed in esaurimento nel corso delle ore serali. Successivamente, l’anticiclone andrà ulteriormente ad irrobustirsi favorendo il ritorno del bel tempo e l’aumento delle temperature al di sopra della media stagionale.

  • Gli attuali modelli matematici sono per il momento favorevoli al ritorno di correnti più umide e instabili solo nel prossimo fine settimana, ma si tratta di una tendenza ancora incerta e che necessita di conferme.

  • A cura di Brando Trionfera


La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: