Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 20 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ONDATA di FREDDO ARTICO alle porte dell’ITALIA, temperature e quota NEVE in calo, i dettagli

METEO - FREDDO ARTICO in arrivo in ITALIA, temperature e quota NEVE in calo, tutti i dettagli

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Maltempo sul versante tirrenico

    La giornata odierna è marchiata dall’instabilità sul versante tirrenico, causata dallo scorrimento di correnti umide di matrice atlantica lungo il Mar Tirreno. Esse, già negli scorsi giorni sono state motivo di qualche pioviggine sul settore tirrenico centro-meridionale, mentre quest’oggi qualche pioggia ha interessato e interessa anche i settori liguri in modo sparso. Gli accumuli che ne sono derivati risultano generalmente blandi o del tutto assenti, con un lento e graduale miglioramento atteso nel pomeriggio.

    Tempo asciutto sui settori adriatici e sulle regioni del nord Italia

    Il tempo si presenta invece generalmente asciutto altrove, sui settori adriatici interessati dove è stata riscontrata persino qualche schiarita nella mattinata odierna e sulle regioni settentrionali. Anche qui c’è una novità rispetto a ieri: l’aumento della copertura nuvolosa. Malgrado ciò però, le condizioni meteo non dovrebbero subire particolari variazioni nel corso delle prossime ore e fino a fine giornata, con il tempo che rimarrà dunque asciutto.

    Ondata di freddo artico in arrivo

    Previsioni meteo per i prossimi giorni, con la discesa di aria fredda di origine artica sul nostro Paese.

    Siamo ormai giunti al giorno dell’Immacolata e, sebbene l’inverno meteorologico sia iniziato già da una settimana (mentre quello astronomico, ricordiamo, inizierà quest’anno il 22 dicembre alle ore 4.19 UTC, nonché 5.19 ora italiana), sul nostro Paese abbiamo fin ora commentato solo configurazioni più similarmente a quelle autunnali che a quelle invernali. Tale situazione può subire degli importanti mutamenti nel corso delle prossime ore, con l’ingresso di aria fredda di origine artico-marittima dalla Porta della Bora, a causa dell’elevazione dell’Anticiclone delle Azzorre sull’Europa centrale.

  • Torna la neve a quote medie al centro-nord

    Già a partire dalla giornata di domani lunedì 9 dicembre, che aprirà le danze all’inizio di una nuova settimana, con i primi spiragli artici in ingresso sul nostro Paese, le prime nevicate torneranno ad interessare il settore alpino, soprattutto quello nordoccidentali ad intermittenza dalle prime ore della notte fino alla fine della serata. La neve, a tratti anche intensa, scenderà qui fin sui 1100/1200 metri, mentre per la giornata di martedì 10 dicembre la quota è prevista ulteriormente calare sulle regioni centrali adriatiche intorno agli 800/900 metri. Qui i fenomeni potrebbero risultare anche intensi nel corso del pomeriggio, con accumuli generalmente moderati.

  • Primo squillo invernale, temperature in calo e gelate sulle pianure settentrionali

    Quello in arrivo è difatti il primo squillo invernale di una stagione che si era avviata fin ora grazie al solo calendario. Dunque il freddo in ingresso sul nostro Paese non determinerà solo l’abbassamento della quota neve, ma anche il conseguente abbassamento delle temperature che, specialmente sulle pianure del nord Italia, potrebbero tornare ad aggirarsi intorno allo 0, soprattutto per quanto riguarda i valori minimi, con possibili nuove gelate. Le temperature si abbasseranno sensibilmente anche sul resto dello stivale.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sulla Lombardia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: