Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 18 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO OTTOBRE: esordio del mese con un assaggio di freddo in Italia?

METEO: serie di perturbazioni, poi inizio di ottobre che potrebbe vedere i primi freddi anche in Italia

Più freddo per inizio ottobre in Europa?
Più freddo per inizio ottobre in Europa?
1 di 4
  • Situazione sinottica sull’Europa

    Flusso atlantico tornato protagonista in questa ultima decade di settembre con una serie di impulsi instabili anche verso il Mediterraneo. Anticiclone delle Azzorre che al momento rimaner posizionato nella sua sede naturale con massimi di pressione al suolo fino a 1020 hPa. L’alta pressione si estende poi lungo il paralleli portando a tratti condizioni meteo stabili e soleggiate anche in Italia. Permane invece sull’Atlantico una vasta circolazione depressionaria con diversi minimi di pressione al suolo profondi fino a 980 hPa tra Groenlandia, Islanda e Isole Britanniche. Il fronteggiarsi di queste due figure porterà a tratti condizioni meteo perturbate e a tratti parentisi stabili su buona parte dell’Europa centro-occidentale e del Mediterraneo.

    Tempo in miglioramento ma non per molto

    Giornata di oggi, Martedì 24 settembre, che vedrà un rapido miglioramento delle condizioni meteo in Italia grazie appunto alla rimonta di un piccolo promontorio anticiclonico. Una nuova perturbazioni si avvicinerà comunque già dalla serata portando un peggioramento delle condizioni meteo a partire dalle regioni del Nord. Piogge e acquazzoni sparsi tra Mercoledì e Giovedì prima al Centro-Nord e poi anche al Sud. Nuovo miglioramento meteo poi in vista del weekend specie al Centro-Sud, le correnti umide in quota dai quadranti occidentali daranno infatti ancora luogo a precipitazioni sparse al Nord Italia.

    Ipotesi scambi meridiani secondo diversi modelli per i primi di ottobre

    Ipotesi scambi meridiani secondo diversi modelli per i primi di ottobre

    Scambi meridiani a inizio ottobre?

    Se il mese di settembre si congederà con un vivace flusso di correnti atlantiche, il mese di ottobre potrebbe vedere sull’Europa i primi imponenti scambi meridiani. E’ una tendenza meteo sul lungo periodo ancora tutta da verificare ma il modello americano GFS nelle ultime corse mostra un nocciolo di aria molto fredda in discesa dalla Scandinavia verso l’Europa cento-orientale. Allo stesso tempo l’anticiclone dovrebbe prendere forza sull’oceano Atlantico anche se il transito di depressioni e anche uragani potrebbe rendere questa mossa alquanto complicata. Le condizioni meteo in Italia potrebbero comunque essere influenzate da correnti più fredde settentrionali o nord-orientali sperimentando così un primo importante calo delle temperature.

  • I dubbi del modello europeo

    Anche il modello europeo ECMWF con le ultime corse a mostrata una certa propensione a importanti scambi meridiani intorno all’inizio di ottobre. Elemento però fondamentale per un buon scambio meridiano è l’elevazione di un anticiclone verso nord, meglio se sull’Atlantico in modo da consentire all’aria fredda di invadere l’Europa. L’anticiclone delle Azzorre è ultimamente molto attivo, in questa stagione però sull’Atlantico è un continuo susseguirsi di circolazioni depressionarie in uscita dal Canada e di depressioni tropicali o uragani in arrivo da sud. Al momento è dunque probabile che si realizzerà un primo importante scambio meridiano ad inizio ottobre ma con la colata fredda che non scenderà molto di latitudine e interesserà principalmente l’Europa orientale.

  • Tendenza meteo ottobre

    Non è possibile fare una previsione meteo in senso stretto ma proviamo a tracciare una tendenza utilizzando le ultime uscite dei modelli stagionali per il prossimo mese autunnale. Ottobre 2019 dovrebbe vedere anomalie positive di temperatura sui settori orientali del continente, in particolare sulla Penisola Balcanica. Valori invece più vicini alle medie sull’Europa occidentale e sulla Scandinavia. Sotto il profilo delle precipitazioni queste potrebbero risultare più abbondanti soprattutto sull’Europa occidentale ma anche sul Mediterraneo centrale, dovrebbe dunque aprirsi la stagione delle grandi perturbazioni atlantiche. Anomalie negative potrebbero invece interessare il Nord Atlantico. Questo farebbe pensare ad anomalie negative sull’Europa occidentale in allungamento fin verso il Marocco e anticicloni di blocco sui settori più orientali del continente per il mese di ottobre.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: