Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 10 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO: PERTURBAZIONE INVERNALE in arrivo nel WEEKEND, con MALTEMPO e NEVE a BASSA QUOTA, tutti i dettagli

METEO - INCURSIONE INVERNALE in arrivo sull'ITALIA nelle prossime ore e per il WEEKEND imminente, con MALTEMPO e NEVE a BASSA QUOTA, ecco le previsioni

Neve, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 4
  • Gli effetti dell’Anticiclone stanno per esaurirsi sull’Italia

    Un vasto promontorio anticiclonico di matrice azzorriana si è innalzato fin dai primissimi giorni del 2020 dalle Isole delle Azzorre fino ad avvolgere gran parte dell’Europa centro-occidentale, tra cui troviamo la nostra Penisola. Ciò ha apportato condizioni meteo di generale stabilità, e seppur le temperature non si sono discostate più di tanto dalla media del periodo, sono le precipitazioni ad essere risultate in forte sottomedia in Italia, con molte aree che non vedono pioggia da quasi un mese.

    Qualche pioviggine sulla Liguria tra tardo pomeriggio e sera

    I primi effetti dell’avanzamento di una perturbazione verso la nostra Penisola si stanno iniziando a far sentire già sulle regioni nordoccidentali, dove da giorni tra l’altro insiste una massiccia copertura nuvolosa, a tratti anche promettente di pioggia. Qualche pioviggine ha già interessato infatti localmente la Liguria, con fenomeni dunque deboli e accumuli altrettanto scarsi. Ancora asciutto sul resto d’Italia invece.

    Affondo polare imminente nel Mediterraneo centrale

    Affondo polare nel cuore del Mediterraneo con forte maltempo e nevicate a quote medio-basse in Italia.

    Già a partire da queste ore una saccatura di origine nordatlantica (o polare marittima, che dir si voglia) pilotata da un vasto centro di bassa pressione presente tra le Isole Britanniche e l’Islanda che misura tra l’altro 975hPa, sta scendendo verso latitudini meridionali e sta ponendo l’Italia nel mirino. Questa sarà la prima perturbazione dell’anno solare 2020 che tra l’altro, oltre a riportare la neve a quote medio-basse, apporterà anche del forte maltempo, vediamo dove.

  • Forte maltempo sul versante tirrenico centro-settentrionale

    Tra la serata odierna e le prime ore di domani sabato 18 gennaio un fronte perturbato investirà la Liguria grazie alla formazione di un minimo depressionario davanti le coste di Ventimiglia. Ciò apporterà del forte maltempo accompagnato da nubifragi che colpiranno in special modo i quartieri orientali di Genova al confine con lo spezzino. Il fronte instabile si dividerebbe in due, una parte andrebbe a colpire le regioni nordorientali e un’altra il versante tirrenico, dove le piogge potrebbero essere intense, ma piuttosto rapide (soprattutto nel Lazio). Nella giornata di domenica 19 gennaio il maltempo si sposterebbe sul versante adriatico, con fenomeni tuttavia al più moderati.

  • Nevicate in arrivo a quote medio-basse

    A partire già da questa notte nevicate a tratti anche intense si riverseranno sull’Appennino ligure e sulle Alpi (soprattutto occidentali) intorno agli 800/900 metri di quota, localmente anche più in basso soprattutto per quanto riguarda il primo settore. Durante la notte forti nevicate potrebbero colpire anche l’Emilia occidentale intorno ai 500/600 metri di quota, mentre in serata la quota neve potrebbe abbassarsi fin sui 300/400 metri sulle aree meridionali del Veneto. Per la giornata di domenica 19 gennaio, nevicate interesserebbero il versante adriatico centrale intorno ai 600/700 metri di quota, mentre sull’Appennino meridionale la quota risulterà molto più alta (intorno ai 900/1100 metri).

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: