Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 7 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – profondo vortice depressionario, rischio NUBIFRAGI in ITALIA, ecco dove

METEO ITALIA: ciclone mediterraneo in formazione con venti forti ma anche rischio nubifragi specie al Sud

Rischio nubifragi e forti venti nei prossimi giorni - pixabay.com
Rischio nubifragi e forti venti nei prossimi giorni - pixabay.com
1 di 4
  • Ciclone Mediterraneo in formazione?

    Si prospetta per l’Italia una nuova settimana in compagnia di severo maltempo con piogge, temporali e rischio nubifragi. Nella giornata di domani avremo poi l’approfondimento di un minimo depressionario nei pressi della Sicilia con valori di pressione al suolo fino a 985 hPa. Potremmo dunque assistere alla formazione di un piccolo ciclone mediterraneo in spostamento poi verso nord. Attenzione dunque soprattutto sulla Sicilia e più in generale al Sud Italia dove le condizioni meteo saranno in forte peggioramento e oltre alle abbondanti piogge soffieranno anche intensi venti.

    Situazione sinottica sull’Europa

    Il mese di novembre prosegue tipicamente autunnale con una serie di perturbazioni e vortici depressionari che si susseguono anche sul Mediterraneo. A livello europeo troviamo l’anticiclone delle Azzorre in gran forma ma piuttosto stabile nella sua sede naturale con valori di pressione al suolo fino a 1030 hPa sulle omonime Isole. Una serie di vortici depressionari scorrono invece tra Groenlandia, Islanda e Isole Britanniche con minimi al suolo anche di 980 hPa. Questi raggiungono poi l’Europa centro-occidentale interessando anche il Mediterraneo e portando condizioni meteo instabili o perturbate anche in Italia. Questo trend sembra destinato a durare ancora per diversi giorni.

    Nuova irruzione polare entro il prossimo weekend, affondo più occidentale rispetto agli ultimi rinvenuti.

    Nuova irruzione polare entro il prossimo weekend, affondo più occidentale rispetto agli ultimi rinvenuti.

    Evoluzione meteo prossimi giorni

    Nella giornata odierna piogge e acquazzoni sparsi interesseranno un po’ tutta la Penisola risultando localmente più intensi sui settori occidentali. Tra la sera e la notte ecco però un forte peggioramento meteo in arrivo sulle regioni meridionali con piogge e temporali diffusi specie su Sicilia, Calabria e Puglia. Concreto rischio nubifragi soprattutto sui settori ionici di Sicilia e Calabria. Nella giornata di domani ancora condizioni meteo perturbate al Sud Italia con piogge e temporali anche intensi. Il maltempo si sposta però anche sulle regioni del Centro e al Nord-Est mentre rimarranno più asciutte le regioni di Nord-Ovest. Mercoledì il minimo depressionario dovrebbe risalire l’Italia dispensando ancora maltempo su molte regioni.

  • Atlantico no stop anche sul lungo periodo

    Gli ultimi aggiornamenti dei principali modelli meteo non lasciano scampo alla nostra Penisola almeno per tutta la seconda decade di novembre. Previsti in settimana diversi impulsi perturbati che si daranno rapidamente il cambio sul Mediterraneo innescando strutture depressionarie anche profonde. Condizioni meteo perturbate dunque ancora per molti giorni intervallate solo da brevi pause asciutte. Le precipitazioni accumulate nei prossimi 10 giorni dal modello americano GFS mostrano punte oltre i 250-300 mm su Alpi e prealpi, 200-250 mm sull’alto tirreno e molti picchi fino a 100-150 mm sulle altre regioni. In linea generale meno colpiti dalle piogge saranno i settori del medio-basso Adriatico.

  • Attenzione al vento forte!

    I minimi di bassa pressione previsti nel corso dei prossimi giorni potrebbero risultare anche profondi e questo si tradurrà in forti raffiche di vento che si aggiungeranno al quadro generale del maltempo. Domani attenzione in particolare a Sicilia, Calabria e Puglia dove le raffiche proveniente dai quadranti sud-orientali potrebbero anche superare i 100 km/h.Venti oltre i 50-60 km/h anche su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. Intensa ventilazione meridionale anche tra Martedì e Mercoledì a seguito del passaggio di un profondo minimo di bassa pressione. Venti forti ancora una volta su Sicilia e Calabria dove le raffiche potrebbero anche superare i 100-120 km/h.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: