Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 7 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Meteo VENEZIA: nuova marea attesa nelle prossime ore, picco di 150 cm

Nuova alta marea attesa a Venezia: nelle prossime ore l'acqua potrebbe raggiungere un picco fino a 150 cm in città.

Nuova marea a Venezia, con un picco fino a 150 cm atteso nella mattinata di venerdì 15 novembre. Fonte: commons.wikimedia.org
1 di 4
  • Maltempo intenso in Italia con l’ennesima perturbazione di novembre

    Abbiamo ampiamente parlato di come novembre stia mettendo in mostra il suo lato più dinamico, con una serie di perturbazioni che raggiungono l’Italia portando maltempo intenso così come aria più fresca. In questa parte centrale del mese in particolare, una vasta saccatura depressionaria si è allungata sull’Europa occidentale, con la perturbazione ha iniziato ad insistere sulla nostra Penisola ad iniziare dal Nord Ovest. Qui si sono verificati i primi acquazzoni e temporali localmente anche a carattere di nubifragio, con la neve che è scesa fino a quote quasi pianeggianti sul Piemonte. Ora però il maltempo si sta spostando verso il versante tirrenico e il Nord Est, con acquazzoni e temporali localmente intensi ma non solo. A destare preoccupazione sono anche le maree, con Venezia che è pronta a sperimentare nuovamente un picco di acqua alta nelle prossime ore: qui potete trovare tutte le previsioni dettagliate per il capoluogo veneto.

    Acqua alta a Venezia, paura per una nuova marea nelle prossime ore

    Il maltempo non dà tregua all’Italia ma anche a Venezia, che nelle prossime ore dovrà fare i conti ancora con l’alta marea. Dopo il quasi record dei giorni scorsi, in cui l’acqua ha toccato un massimo di 187 cm, quest’oggi, venerdì 15 novembre, si prevede che la marea possa toccare un picco fino a 150 cm alle 11.20 di questa mattina. La marea rimarrà su valori piuttosto elevati anche nei prossimi giorni, con nuovi picchi: il primo è atteso per l’1 di questa notte, con valori fino a 105 cm, seguita da una seconda di 110 cm alle 11.55 di domani mattina. Tra domenica 17 e luendì 18 novembre, sono attesi tre nuovi picchi, il più alto dei quali con valori fino a 120 cm secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo.

    Veneto nella morsa di acquazzoni e temporali anche nel prossimo weekend

    Previsioni Meteo per la città di Venezia sempre aggiornate sul nostro sito.

    Acqua alta a Venezia ma la città non deve fare i conti solo con la marea, perché il maltempo continuerà a portare piogge e acquazzoni localmente intensi su tutto il Veneto. Già quest’oggi il capoluogo sarà interessato da precipitazioni più o meno moderate, con fenomeni fin dal mattino. Secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo, le piogge più intese di concentreranno questo pomeriggio, prima di una breve tregua. Il weekend tornerà a peggiorare, con acquazzoni e temporali già nella giornata di sabato 16 novembre, con il maltempo che non darà tregua neanche domenica 17.

  • Venezia di nuovo nel mirino del maltempo dopo una marea quasi record

    Sono giorni di marea sostenuti a Venezia, dove la situazione continua a rimanere critica dopo che l’acqua ha raggiunto un picco fino a 187 cm tra martedì e mercoledì scorsi. Questa è stata la seconda marea più alta ad essere stata registrata sulla città, con il record assoluto che appartiene al 4 novembre 1966, quando a Venezia l’acqua alta raggiunse i 194 cm, provocando moltissimi danni soprattutto sul litorale. L’acqua alta è un fenomeno collegato agli innalzamenti della marea particolarmente pronunciati nel mar Adriatico settentrionale, ed in particolare nel golfo di Venezia, quando spirano venti di Scirocco o la Bora.

  • Quando si parla di acqua alta a Venezia?

    Quando a Venezia la marea supera la soglia di attenzione di 80 cm viene comunemente indicata come “acqua alta“: a questo livello sorgono problemi di trasporto e di viabilità pedonale nei punti più bassi della città, come ad esampio a Piazza San Marco. Quando la marea supera i 100 cm, il 5% del suolo pubblico viene allagato con il fenomeno che inizia quindi ad interessare tratti più consistenti dei percorsi cittadini. A quota 110 cm, circa il 12% della città è interessata dagli allagamenti, mentre quando si raggiungono i 140 cm, viene allagato il 59% della città.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia e sul Veneto nelle prossime ore e poi nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

SEGUICI SU: