Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 7 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violento temporale crea danni in città: fulmine si abbatte su un’abitazione. Attimi di paura tra le persone. Ecco cosa è accaduto nel leccese

Un fulmine colpisce una casa e scatena un incendio nell'impianto elettrico: cosa è successo e dove

temporale fulmine lecce
Violento temporale crea danni in città: fulmine si abbatte su un'abitazione. Attimi di paura tra le persone - Foto Wikimedia Commons
1 di 4
  • Maltempo, tregua sulla nostra penisola

    La violenta ondata di maltempo che ha colpito l’Italia concederà una breve tregua, circa 24 ore (anche se il tempo resterà variabile), prima dell’arrivo di un nuovo intenso peggioramento per il fine settimana. Si avvicinerà la perturbazione che attualmente si trova sulla Penisola Iberica, con primi rovesci già dalla giornata di domani al nord-ovest e in Sardegna, ma sarà venerdì che il tempo peggiorerà sensibilmente, con forti piogge al nord e sulla Sardegna, in successiva estensione al sud e sul Medio Adriatico nella giornata domenicale.

    Il fulmine colpisce una casa nel leccese

    Il maltempo delle scorse ore ha determinato momenti di apprensione nel Salento, a causa delle numerose fulminazioni. Paura e alta tensione (in tutti i sensi…) nelle scorse ore in Puglia: come riporta LeccePrima.it, un fulmine ha colpito in pieno una casa in zona San Ligorio, tra Lecce e la costa adriatica, scatenando un incendio all’impianto elettrico. Il tutto è nato dai forti temporali che stanno colpendo la regione e tutta Italia ormai da settimane. Attimi di panico tra gli abitanti dell’edificio ma nessun danno alle persone.

    Cosa è successo

    Prima i tuoni, poi il violento nubifragio e il fulmine che si è abbattuto clamorosamente sull’abitazione di via dei Messapi. L’impianto elettrico è andato subito in corto circuito e a fuoco. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno spento l’incendio (comunque non di grande portata) e riportato la tranquillità. I pompieri hanno però trovato delle lesioni sulle pareti esterne dell’edificio e, insieme a esponenti all’Ufficio Tecnico Comunale, dovranno provvedere alla messa in sicurezza dell’abitazione.

  • Oltre 40.000 fulminazioni tra Canale d’Otranto e Mar Ionio

    Come riportato da “leccesette.it”, sono state circa 40.000 le fulminazioni causate nelle ultime 24 ore, tra Canale d’Otranto e Mar Ionio, dal passaggio della forte perturbazione. Il fronte è adesso attivo in Grecia e sul Peloponneso, dove sono in atto locali temporali. Sul Salento il tempo è comunque in deciso miglioramento, la tregua tuttavia risulterà breve, poichè domenica sono previsti nuovi intensi temporali. Non solo temporali e forte vento ma anche mareggiate protagoniste di questi giorni fortemente instabili.

  • Quintali di plastica galleggiano sul litorale di Napoli

    Incredibile anche quanto è successo nelle scorse ore sul litorale di Napoli, sempre a causa del maltempo: come riporta Notizie.it il lungomare Caracciolo del capoluogo campano è stato invaso da quintali di plastica e immondizia. Bottiglie, bidoni della spazzatura, buste, bastoni e recipienti: sulla spiaggia nei pressi della rotonda Diaz c’è di tutto e di più, un’infinità di prodotti di plastica che galleggiano sotto gli occhi di cittadini e turisti. Tutto il materiale, di cui una parte veniva utilizzato per gli allevamenti di mitili, è stato trascinato da una grande mareggiata. Immediato l’intervento degli addetti alla pulizia locale, i quali stanno recuperando (ma non senza difficoltà) il materiale abbandonato sulla riva del mare per smaltirlo in altre sedi.

  • Seguiteci sul canale Youtube

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo tra l’altro anche ad iscrivervi.

     

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: