Meteo week end: molte nubi in transito sull’Italia ma con pochi fenomeni, qualche nevicata sulle Alpi

Pubblicato da Brando Trionfera

Il secondo fine settimana del mese di Marzo si apre all’insegna del clima sostanzialmente asciutto su molte regioni, ampie schiarite al Sud

Segnala
Meteo week end, il tempo che ci aspetta in questi due giorni del mese di Marzo - fonte immagine: bohem.al
  • Un esteso campo anticiclonico con valori pressori localmente superiori ai 1030 hPa, spinge dalla Penisola iberica verso la nostra Penisola favorendo così il persistere di condizioni di clima generalmente stabile e asciutto su quasi tutte le regioni. La giornata di oggi, sabato 9 marzo 2019, si presenterà dunque all’insegna del tempo sostanzialmente asciutto da Nord a Sud con il solo transito di nuvolosità innocua che tenderà ad addensarsi soprattutto sulla Liguria e sulle regioni orientali di Friuli e Alto Adige. Tuttavia, lungo i settori costieri di genovese e spezino, non mancheranno locali episodi di instabilità legati probabilmente agli elevati tassi di umidità che si registreranno alle quote medio-basse. Ampie schiarite invece sulle regioni centro-meridionali dove il tempo, specie nella giornata odierna, permetterà di trascorrere una splendida giornata lungo i principali litorali anche grazie alle temperature che si manterranno ancora una volta ben al di sopra della media stagionale. Ma come proseguirà la giornata di domani? Il tempo continuerà a mantenersi asciutto sulla nostra penisola?

    Il tempo atteso domani, domenica 10 marzo 2019

    Il giorno che segnerà la fine della prima decade di Marzo vedrà il transito di qualche nube in più rispetto al giorno precedente specie al Centro-Nord Italia, con qualche pioggia attesa soprattutto su Liguria e settori padani. In serata locali precipitazioni potranno coinvolgere anche il Centro, con possibilità di deboli piogge o pioviggini su Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo.

  • Focus neve sulle Alpi: fino a quali quote arriveranno i fiocchi?

    La neve tornerà ancora una volta lungo l’arco alpino, così come già avvenuto nei giorni precedenti e a partire dall’inizio di questo mese. Dopo un periodo piuttosto siccitoso (mese di Febbraio), i rilievi di Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta, Trentino Alto-Adige e Friuli Venezia-Giulia torneranno a tingersi di bianco a partire dai 1600-2000 metri, specie sui settori orientali.


Iscriviti alla nostra newsletter

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter