NanoPress

Modelli METEO del 16 Maggio 2018: instabilità ad oltranza, ma come potrebbe finire maggio?

Pubblicato da Francesco Cibelli

Segnala
  • Maggio instabile e piovoso fino alla fine secondo gli ultimi modelli o potrebbe tornare l’anticiclone con sole e caldo?

    Tempo instabile anche nell'ultima decade di maggio?

    Tempo instabile anche nell’ultima decade di maggio?

    Modelli METEO del 16 Maggio 2018: instabilità ad oltranza, ma come potrebbe finire maggio? – Mese di maggio all’insegna dell’instabilità con una prima metà decisamente piovosa e a tratti a anche molto fresca. Ma vediamo con gli ultimi aggiornamenti dei modelli meteo se almeno nell’ultima decade potrebbe tornare un’anticipo d’estate. Nei prossimi giorni l’allontanamento del vortice depressionario verso l’Europa orientale porterà ad un miglioramento della situazione meteo in Italia, miglioramento però non assoluto. Correnti più fresche e umide in quota manterranno infatti attive condizioni di instabilità con acquazzoni o temporali soprattutto sulle zone interne durante le ore pomeridiane. Questo situazione ci terrà compagnia almeno fino al weekend ma anche a seguire non si vedono duraturi periodi anticiclonici per il Mediterraneo […]

  • Durante l’ultima decade di maggio entrambi i principali modelli meteo mostrano campo di alta pressione spesso sbilanciati alle latitudini più elevati, o sulla Scandinavia o sulle Isole Britanniche. Mediterraneo dunque scoperto e Italia spesso nel mirino di piccole gocce di aria fredda vaganti. Seguite allora i prossimi approfondimenti e aggiornamenti sull’evoluzione meteo […]

  • a cura di Francesco Cibelli

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter