Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 13 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

PREVISIONI METEO – Nel WEEKEND è in arrivo un nuovo PEGGIORAMENTO INVERNALE, con NEVE e MALTEMPO, tutti i dettagli

PREVISIONI METEO WEEKEND - Il prossimo fine settimana vedrà l'arrivo di un nuovo GUASTO del tempo, con MALTEMPO ma anche NEVE a quote BASSE, ecco dove

Neve, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 4
  • Inverno? Al momento sembra più una primavera fresca

    Oggi è esattamente un mese dal solstizio di inverno, che c’è stato dunque nella giornata di domenica 22 dicembre. Al momento si può dire che, se non ci fosse il calendario a ricordarcelo, sembrerebbe più una primavera molto fresca. In effetti l’Alta pressione è stata la figura barica dominante di questa prima parte invernale, con temperature che tuttavia sono risultate comunque in linea con il periodo oppure lievemente oltre. Questo grazie al fenomeno dell’inversione termica e delle nebbie che hanno contribuito a tenere bassi i valori termici.

    Neanche a dirlo, l’Alta pressione torna ad avvolgere la nostra Penisola

    Neanche a dirlo dunque, dopo una breve parentesi instabile e neanche troppo fredda avuta nel weekend appena trascorso, l’Alta pressione sta tornando a grandi falcate ad avvolgere non solo la nostra Penisola, ma gran parte del vecchio continente, estendendosi per oltre 6000 chilometri. Ciò ha apportato un netto miglioramento delle condizioni meteo sulla Sardegna, interessata fino a ieri dalle piogge, e generale stabilità sull’Italia, con cieli in prevalenza soleggiati o al più poco nuvolosi.

    Weekend in compagnia di nuove correnti polari

    Perturbazione in arrivo dai quadranti nordoccidentali i cui effetti inizieranno a farsi sentire già da venerdì in Italia.

    Sembra la moda degli ultimi tempi ormai, una settimana di tempo stabile e asciutto e il fine settimana che puntualmente si guasta. Tale trend sembra non fare eccezione neanche questa volta, con una saccatura di origine polare marittima che, riassorbendo la goccia fredda che sta in queste ore insistendo sullo Stretto di Gibilterra (responsabile del forte maltempo in Sardegna degli scorsi giorni) traslerebbe verso oriente investendo in pieno la nostra Penisola. Ciò apporterà nuovo maltempo e nevicate a bassa quota, vediamo dove.

  • Perturbazione del weekend, torna la neve a quote basse al nordovest

    Con la perturbazione che nel weekend colpirà l’Italia anche la neve potrà tornare a fare la sua comparsa a quote basse sulle regioni nordoccidentali, in particolare a partire già dalla giornata di venerdì 24 gennaio. Precisamente nelle aree interposte tra l’Appennino ligure e il basso Piemonte la quota neve potrebbe scendere nuovamente intorno ai 500/600 metri, grazie a motivazioni prettamente orografiche.

  • Maltempo al centro-nord, neve a quota di montagna altrove

    Il maltempo a partire già dalle prime ore di sabato 25 gennaio si estenderebbe sul resto delle aree settentrionali e centrali della nostra Penisola, colpendo in special modo il versante tirrenico, con piogge che tuttavia solo a tratti potranno risultare intense e accompagnate possibilmente da attività elettrica. La neve sul resto del centro-nord si attesterebbe a quote di montagna, generalmente sopra i 1000 metri. A partire dalla serata di domenica 26 gennaio l’instabilità inizierà ad estendersi anche sulle regioni meridionali, coinvolgendole solamente nella giornata successiva, quella di lunedì 27.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: