Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 1 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

Sciopero scuola 8 giugno 2020 confermato, informazioni e orari, i motivi della protesta – Meteo

Sciopero scuola 8 giugno 2020, informazioni e orari, i motivi della protesta. Ecco quali sigle sindacali hanno proclamato lo sciopero.

Sciopero scuola 8 giugno 2020 confermato, informazioni e orari, i motivi della protesta – Meteo
Sciopero scuola, foto: Pixabay
1 di 2
  • Tendenza meteo Italia 8 giugno 2020

    Manca ancora qualche giorno a lunedì 8 giugno 2020, secondo le ultime emissioni dei modelli previsionali però il tempo dovrebbe essere caratterizzato dal passaggio di una perturbazione. Precipitazioni sparse su gran parte delle regioni italiane. Tempo più stabile al sud, specie sulle isole Maggiori. Temperature minime previste in aumento, massime stazionarie o in lieve flessione. Manca tuttavia ancora qualche giorno, quindi vi invitiamo a rimanere aggiornati sull’evoluzione meteo consultando la sezione dedicata sul nostro sito.

    Sciopero scuola 8 giugno 2020 confermato, informazioni e orari, i motivi della protesta – Meteo

    Confermato lo sciopero scuola dell’8 giugno 2020, da parte dei principali sindacati della scuola, Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda. Il rientro in classe ci sarà a settembre. Le modalità del governo non piacciono però ai rappresentanti di categoria. Ad essere contestata è lʼassunzione dei 32mila precari con un concorso per esami e non per titoli. Non ci sarà l’ultimo giorno di scuola online. I maggiori sindacati della scuola, Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda, hanno confermato quindi uno sciopero per l’8 giugno. Quella data in molte regioni segna la fine delle lezioni, quindi l’ultimo giorno di scuola sarà anticipato in pratica. Protesta nata dopo l’incontro con il ministero per le proposte e soluzioni. Queste proposte sono state ritenute “insoddisfancenti” dai sindacati, come riporta tgcom24.mediaset.it

    Proteste contro il governo

    Il dl scuola approvato in Senato con il voto di fiducia non è stato gradito dai sindacati. Tra le altre cose nel decreto è stato deciso che per l’assunzione dei 32mila precari sarà necessario un concorso per esami e non per titoli. Il concorso  si farà dopo l’estate. I rappresentanti sindacali hanno manifestato la loro preoccupazione per la ripresa delle lezioni a settembre. La richiesta è quella di ridurre il numero di alunni per classe e consentire una didattica a gruppi più piccoli. I sindacati vorrebbero anche un concorso riservato per i direttori dei servizi generali e amministrativi facenti funzione con almeno tre anni di servizio.

  • A settembre si torna a scuola?

    Nel documento messo a punto dal Comitato tecnico scientifico si lascia aperta la possibilità che anche i ragazzi delle scuole medie, oltre a quelli delle superiori, possano effettuare una parte di lezioni online e una in presenza. E’ un’ipotesi molto criticata dalle associazioni dei genitori e del mondo della scuola.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da anni notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia