Lunedì 19 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

Scuole chiuse in diverse regioni domani 8 gennaio 2019: elenco dei comuni in aggiornamento

Scuole chiuse in diverse regioni domani 8 gennaio 2019: l'elenco dei comuni
1 di 2
  • Scuole chiuse in diverse regioni domani 8 gennaio 2019: nuove nevicate anche nelle sorse ore

    Regioni del sud alle prese con freddo e neve. Fonte:icloreo.gov.it

    Scuole chiuse domani 8 gennaio 2019: freddo ancora intenso al sud

    La forte ondata di maltempo con freddo e neve che ha interessato la nostra penisola, si sta lentamente attenuando ma nel corso della nottata odierna un altro nucleo instabile è transitato lungo il medio-basso adriatico, portando nuove nevicate fino a quote molto basse. Le zone interessate sono state l’Abruzzo, in modo particolare il chietino, il Molise, la Puglia, la Basilicata e la Campania. Nelle ultime ore si sono aggiunti anche molti comuni dell’Irpinia flagellati dal maltempo. Anche nella giornata odierna il tempo si mantiene instabile al meridione e nevicate sono cadute anche abbondanti in mattinata tra le zone interne del Molise e della Campania, dove nella giornata di domani in alcuni comuni le scuole resteranno chiuse.

    Elenco dei comuni dove le scuole resteranno chiuse

    È per questo motivo che, martedì 8 gennaio 2019 le scuole resteranno chiuse in alcune località del centro-sud (le lezioni riprenderanno quindi il 9 gennaio). Di seguito l’elenco completo dei comuni in costante aggiornamento.

    Abruzzo: Castiglione Messer Marino nel chietino;

    Molise: Cercemaggiore e Torella del Sannio, in provincia di Campobasso. Agnone, Bagnoli del Trigno, Pescolanciano, Carovilli, Vastogirardi e Macchiagodena, in provincia di Isernia.

    Campania: Padula, nel salernitano. Greci, Vallata, Bisaccia, Ariano Irpino, Savignano Irpino, Cassano Irpino, Montemarano, Andretta, Conza della Campania, Teora, Lioni, Sant’Angelo dei Lombardi, Frigento, Sturno, Gesualdo, Villamaina, San Nicola Baronia e Calitri in provincia di Avellino.

    Sicilia: Maletto e Maniace in provincia di Catania, Petralia Soprana in provincia di Palermo.

    Ricordiamo che l’elenco potrebbe non contenere tutte le località in cui le scuole saranno chiuse, è per questo che vi invitiamo, in ogni caso, a consultare i mezzi di comunicazioni delle istituzioni competenti del vostro Comune di residenza.

  • Breve pausa dalle nevicate

    Anche nella giornata odierna le scuole sono rimaste chiusi in molti comuni di queste regioni, dopo le nevicate della nottata. Domani è attesa una pausa da un punto di vista meteo ma in numerose zone montane restano ancora problemi legati alla tanta neve caduta e al ghiaccio sulle strade. Un miglioramento che avrà la durata di 18-24 ore, in attesa di un nuovo e più intenso peggioramento che andrà ad interessare ancora una volta le regioni che sono state già colpite dal maltempo in questi giorni, quindi quelle del medio adriatico e soprattutto del meridione.

    Nuova neve tra giovedì e venerdì

    Verso la metà della settimana si avrà un nuovo peggioramento meteo,a causa della discesa di un altro nucleo freddo dalla Scandinavia verso la nostra penisola. Non sono da escludere in questa fase nuove nevicate su Marche, Abruzzo, Molise e sud Italia. Le quote potrebbero essere leggermente più elevate rispetto alla precedente ondata in quanto si tratterà in gran parte di aria artica-marittima. La quota neve sarà localizzata tra i 300 e i 500 metri ma durante i rovesci più intensi non è escluso che possa giungere mista a pioggia anche in pianura e lungo le coste. Per tutti i dettagli seguite come sempre tutte le previsioni sul nostro sito e non perdete i prossimi fondamentali aggiornamenti. 

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.