NanoPress

Tempesta di fulmini: in Italia da inizio Giugno ne sono caduti più di un milione e mezzo

Pubblicato da Francesco Cibelli

Segnala

Tempesta di fulmini sull’Italia in questa mese di Giugno, ne sono caduti più di un milione e mezzo con una media di 100 mila scariche al giorno.

Tempesta di fulmini: in Italia da inizio Giugno ne sono caduti più di un milione e mezzo, 19 Giugno 2015 – Prima parte di Giugno calda e fortemente instabile sull’Italia con molti temporali che hanno fatto registrare sull’intero territorio punte di 100 mila fulmini al giorno. Una vera tempesta di fulmini quella che si è scatenata sulla Penisola in questa prima parte di Giugno 2015 con un conteggio totale di circa un milione e mezzo di fulmini. La giornata con più fulminazioni è stata Domenica 14 Giugno con circa 260 mila scariche elettriche registrate su tutto il territorio nazionale.

Tempesta di fulmini: in Italia da inizio Giugno ne sono caduti più di un milione e mezzo

Tempesta di fulmini: in Italia da inizio Giugno ne sono caduti più di un milione e mezzo

Come spesso accade i fulmini posso risultare letali e anche in questo mese di Giugno sono due le persone che hanno perso la vita a causa dei fulmini durante una escursione sulle Alpi. Per rendere l’idea dell’elevato numero di fulminazione, lo stesso periodo del Giugno 2014 ne ha contate solo 350 mila con un picco giornaliero di appena 60 mila fulmini. Nonostante questi dati, a livello generale, nell’ultimo decennio le statistiche mostrano una lieve diminuzione del numero di fulmini che supporterebbe l’ipotesi di legami con i cicli solari e non soltanto con il riscaldamento globale.

Francesco Cibelli
f.cibelli@centrometeoitaliano.it
https://www.facebook.com/francesco.cibelli.6

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter