Mercoledì 17 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

Celiachia, ecco le regole auree per una dieta sana

Celiachia, ecco le regole per una dieta sana. Una nuova ricerca scientifica che non basta solo l'alimentazione

Celiachia, ecco le regole per una dieta sana, foto: Eurosalus
  • Celiachia, quante persone ne soffrono in Italia

    Il disturbo della celiachia in Italia interessa circa l’1% della popolazione. I celiaci quindi sono 600.000, ma solo il 30% sa di esserlo, perché è ancora basso il numero delle persone che si sottopongono ai test. I sintomi, spesso infatti sono comuni a disturbi gastrointestinali come la colite spiega l’esperta, Sonia Bolognesi biologa nutrizionista al sito Starbene.it. La celiachia è un’infiammazione cronica dell’intestino tenue che è provocata dall’ingestione di glutine. Questa sostanza può provocare una risposta immunologica che si manifesta con sintomi molto diversi.

    Celiachia tipica e atipica

    La celiachia tipica si manifesta dopo lo svezzamento con sintomi come diarrea e arresto della crescita. Quella atipica si presenta in maniera tardiva, in età adulta, con disturbi intestinali come meteorismo, diarrea, stipsi, ma anche extraintestinali, come l’osteoporosi, la stomatite aftosa, l’anemia sideropenica le alterazioni della coagulazione, l’amenorrea, l’infertilità, la depressione. Esiste anche la celiachia silente,  che non ha sintomi eclatanti, e la quella potenziale che è caratterizzata da test del sangue positivi.

    I cibi da evitare

    Se la diagnosi di celiachia è confermata dopo i test, allora bisognerà modificare il regime alimentare evitando i cibi come i cereali, l’orzo, la segale, il farro e il frumento ed i prodotti derivati come farine, semole, fiocchi, malto. Possono contenere glutine anche alimenti come le salse, le marmellate e  gli insaccati. La dottoressa Bolognesi suggerisce di consultare con cura l’etichetta e, nel dubbio, fare riferimento al prontuario dell’Aic, l’Associazione italiana celiachia. Il mais e il riso si possono invece mangiare, ma anche il grano saraceno, il miglio e l’amaranto, così come i prodotti senza glutine. Una ricerca recente americana pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition svela che seguire rigorosamente una dieta gluten-free non sempre basta a evitare il rischio che i pazienti mangino glutine. Dai risultati è infatti emerso che il quantitativo giornaliero assunto può arrivare a superare i 200 mg a dispetto del limite di 10 mg. Per ridurre al minimo il rischio, è consigliabile andare in ristoranti che espongano il logo dell’Aic.

  • La dieta per i celiaci, il menu da lunedì a giovedì

    Di seguito la dieta consigliata dalla rivista Starbene

    Lunedì

    Colazione: 2 gallette di riso con marmellata senza glutine e 1 yogurt bianco al naturale

    Spuntino: frullato di frutta fresca di stagione

    Pranzo: 70 g di pasta di amaranto con verdure saltate in padella + 40 g di fagioli neri bolliti

    Merenda: 10-12 mandorle al naturale + 1 frutto fresco di stagione

    Cena: 80 g di riso agli asparagi + 1 uovo alla coque + 1 piatto di spinaci all’agro

    Martedì

    Colazione: 1 tazza di kefir + 30 g di cereali di riso

    Spuntino: 1 spremuta di agrumi

    Pranzo: 80 g di riso nero con salsa di pomodoro senza glutine e 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato al momento + 100 g di petto di tacchino ai ferri + 1 piatto di verdure miste alla griglia

    Merenda: 1 frullato di frutta di stagione

    Cena: 1 piatto di zuppa di legumi misti e quinoa + 1 piatto di cicoria ripassata

    Mercoledì

    Colazione: 3-4 biscotti secchi senza glutine + 1 tazza di caffelatte

    Spuntino: 4 noci + 1 frutto di stagione

    Pranzo: 80 g di quinoa con tonno + 1 piatto di insalata mista

    Merenda: 1 yogurt al naturale con 30 g di fiocchi di amaranto + 1 frutto di stagione

    Cena: 1 piatto di minestra di verdure + 1 trancio di salmone alla griglia + 1 patata viola bollita

    Giovedì

    Colazione: 150 ml di latte parzialmente scremato senza lattosio + 30 g di fiocchi di mais + 1 tazza di tè verde non zuccherato + 1 frutto di stagione

    Spuntino: 30 g di pane senza glutine con 30 g di fesa di tacchino senza glutine

    Pranzo: 70 g di pasta di riso ai funghi + 20 g di formaggio Grana + 1 piatto di barbabietole rosse

    Merenda: 1 tazza di kefir + 1 frutto di stagione

    Cena:1 piatto di zuppa di lenticchie con pastina di grano saraceno + 1 uovo alla coque + 1 piatto di broccoletti ripassati

  • La dieta per i celiaci, il menu del weekend

    Venerdì

    Colazione: 2 gallette di riso con miele + 150 ml di latte parzialmente scremato senza lattosio

    Spuntino: frullato di frutta fresca di stagione

    Pranzo: 60 g di quinoa con 20 g di ceci + 1 piatto di verdura di stagione cruda

    Merenda: 1 yogurt bianco al naturale + 1 frutto di stagione

    Cena:1 vellutata di zucca fatta in casa + 150 g di filetto di sgombro alla piastra + 40 g di pane senza glutine

    Sabato

    Colazione: 3-4 biscotti secchi senza glutine + 1 caffelatte non zuccherato senza lattosio

    Spuntino: 1 banana

    Pranzo: 70 g di pasta di grano saraceno con verdure + 100 g di petto di pollo ai ferri + 1 piatto di insalata mista

    Merenda: 8 mandorle al naturale + 1 frutto di stagione

    Cena: 1 piatto di zuppa di legumi misti con 30 g di fiocchi di amaranto + 1 piatto di cicoria bollita

    Domenica

    Colazione: 1 yogurt bianco al naturale con frutta fresca di stagione + 30 g di fiocchi di quinoa + 1 tazza di tè nero

    Spuntino: 1 spremuta di agrumi

    Pranzo: 70 g di pasta di amaranto con pesto fatto in casa + 100 g di fettina di vitello al limone + 1 piatto di cavoletti di Bruxelles

    Merenda: 8 mandorle al naturale + 1 frutto di stagione

    Cena: 1 piatto di zuppa di fagioli con 40 g di riso + 150 g di tonno alla griglia + 40 g di pane senza glutine

    Fonte: Starbene

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: