Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus Emilia-Romagna, il Presidente Bonaccini sancisce una nuova ordinanza: ecco cosa cambia dal 22 giugno

Coronavirus Emilia-Romagna: il Presidente Bonaccini emette una nuova ordinanza secondo cui si dispone l'apertura di altre attività, ecco quali

Coronavirus
Epidemia da Coronavirus. Fonte foto: ansa.it
1 di 3
  • Coronavirus, dal 15 giugno via a nuove riaperture

    Sono ormai trascorsi oltre tre mesi da quel 10 marzo, data in cui il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte sottoscrisse un DPCM secondo cui era stata posta la quarantena obbligatoria per l’Italia intera. Dopo l’inizio della fase 2, in vigore dal 4 maggio, a partire da lunedì 18 maggio c’è stata la riapertura di alcune attività, mentre dalla giornata di mercoledì 3 giugno è subentrato un nuovo e ulteriore allentamento delle misure restrittive con liberi spostamenti all’interno del Paese e l’abolizione dell’autocertificazione. Dalla giornata del 15 giugno, c’è stato l’ok da parte di Governo e Comitato Tecnico Scientifico per la riapertura di cinema e teatri.

    Presidente dell’Emilia-Romagna Bonaccini emette una nuova ordinanza

    Quanto scritto nel corso del precedente paragrafo, vale a grandi linee per l’intero Paese, salvo però nel caso in cui i Presidenti delle rispettive Regioni non formulino un’ordinanza a parte che riveda quanto stabilito dal DPCM del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte: è quanto successo infatti in Emilia-Romagna dove il Presidente della Regione ad esempio ha consentito la riaperture delle sale scommesse, delle sale bingo e delle sale giochi solo da venerdì 19 giugno, anziché da lunedì 15 giugno come stabilito dal DPCM prima menzionato. Nell’ordinanza sottoscritta sancisce inoltre nuove riaperture, ecco cosa cambia.

    Ok ad attività dei centri diurni per anziani e Cra. Ok anche a visite turistiche e/o didattiche all’interno di aree naturali protette

    Stando a quanto riporta il sito “ravenna24ore.it” a decorrere dalla giornata di domani lunedì 22 giugno, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha dato l’ok alle attività dei Centri diurni per anziani di poter riaprire. Sarà inoltre consentito alle strutture residenziali per anziani e per persone con disabilità di accogliere nuove persone e nuovi pazienti all’interno delle strutture, Cra comprese. Si sancisce inoltre il via libera alle visite guidate con fini didattici e/o turistici all’interno delle aree naturali protette. Ovviamente le riaperture sono consentite solo nel caso in cui è possibile farlo in totale sicurezza e a tal proposito all’interno dell’ordinanza si trovano le linee guida da seguire per ogni attività.

  • Situazione epidemiologica dell’Emilia-Romagna

    L’Emilia-Romagna è una delle regioni più colpite dall’epidemia di Sars-CoV2 altrimenti detto anche covid-19. Con precisione, risulta numericamente la terza regione più colpita d’Italia dopo rispettivamente la Lombardia e il Piemonte. La situazione attuale sembra essere comunque tornata sotto controllo, così come nel resto del Paese: nella giornata di oggi domenica 21 giugno sono infatti stati “solo” 23 i nuovi contagi, che fanno ammontare il computo complessivo dei contagiati accertati da tampone a 28.221 in tutta la Regione. Di questi, 22.218 sono guariti e 4.231 purtroppo sono deceduti. Gli attualmente malati sono dunque 1.172.

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 21 giugno 2020

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di oggi, domenica 21 giugno 2020, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 20.972 (-240 rispetto alla giornata di ieri). Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 34.634 (+24 rispetto a ieri), mentre i guariti/dimessi 182.893 (+440). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano 148 (-4). In generale, il totale dei casi è di 238.499 (+224 rispetto a ieri).

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: