Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, individuato un focolaio d’importazione in Toscana: sono 13 i positivi, ecco i dettagli

Coronavirus, 14 casi importati in Toscana e 13 di questi sono rientrati dall'Albania: preoccupato il Presidente della Toscana Enrico Rossi: "Se non è possibile tracciare i passeggeri, bloccare i voli diretti"

Coronavirus
Coronavirus, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Coronavirus, dal 1° luglio via a viaggi extracomunitari in 15 Paesi

    Sono ormai trascorsi oltre quattro mesi da quel 10 marzo, data in cui il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte sottoscrisse un DPCM secondo cui era stata posta la quarantena obbligatoria per l’Italia intera. Dopo l’inizio della fase 2, in vigore dal 4 maggio, a partire da lunedì 18 maggio c’è stata la riapertura di alcune attività, mentre dalla giornata di mercoledì 3 giugno è subentrato un nuovo e ulteriore allentamento delle misure restrittive con liberi spostamenti all’interno del Paese e l’abolizione dell’autocertificazione. Dalla giornata del 15 giugno, c’è stato l’ok da parte di Governo e Comitato Tecnico Scientifico per la riapertura di cinema e teatri. Da mercoledì 1° luglio inoltre, l’Ue ha aperto le frontiere a 15 Paesi tra cui ci sarebbe anche la Cina, ma solo nel caso in cui essa garantisse la reciprocità. Iniziativa alla quale non ha aderito pienamente l’Italia che pone l’obbligo di quarantena per chi arriva da questi Paesi extra-Ue.

    Occhio di riguardo per i casi importati

    Da quando in Italia è stato dato l’ok alla riapertura per i 15 Paesi extra-Schengen come scritto all’interno del precedente paragrafo, l’attenzione che le autorità sanitarie riguardano a questi è più che raddoppiata rispetto a prima. D’altronde, come dicono tutti i Presidenti di Regione e anche i ministri del governo, l’Italia difficilmente si potrà permettere un nuovo lockdown totale e pertanto non può rischiare nulla. Dei nuovi casi giornalieri che vengono comunicati giornalmente dalle varie regioni e dalla Protezione Civile, emergono molti focolai relativi a casi di importazione: è un bene che essi vengano trovati, così che vengano immediatamente circoscritti.

    In Toscana 13 casi di importazione provenienti dall’Albania e uno dall’Ecuador

    Stando a quanto riporta il sito “oksiena.it” in Toscana sarebbero stati ritrovati numerosi casi di importazione, provenienti per la maggior parte dall’Albania: sarebbero infatti ben 13 gran parte di questi in arrivo da Tirana, in più c’è da considerarne un altro che è invece rientrato dall’Ecuador. Dei 16 nuovi casi infatti ritrovati oggi nella regione toscana, 14 sono importati e distribuiti nel modo in cui abbiamo appena illustrato. Il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi non nasconde la sua preoccupazione e sosterrebbe la necessità di bloccare i voli diretti nel caso in cui non fosse praticabile la soluzione di tracciare i passeggeri.

  • Situazione epidemiologica in Toscana rimane tutto sommato buona

    Nonostante la preoccupazione del Presidente della Toscana Enrico Rossi, la situazione epidemiologica della Regione rimane tutto sommato abbastanza buona. Infatti, come scritto in precedenza, sarebbero 16 i nuovi casi odierni, di cui però 14 sono importati e dunque “solo” 2 “nostrani”. Questi nuovi contagi portano il computo totale dei contagiati in regione a 10.374, di cui 8.920 sono guariti e, purtroppo, 1.129 sono deceduti. Sono dunque 325 gli attuali malati così distribuiti: 12 in ricovero ordinario, nessuno in terapia intensiva e 313 in isolamento domiciliare.

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 19 luglio 2020

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di oggi, domenica 19 luglio 2020, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 12.440 (+73 rispetto alla giornata di ieri). Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 35.045 (+3 rispetto a ieri), mentre i guariti/dimessi 196.949 (+143). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano 49 (-1). In generale, il totale dei casi è di 244.434 (+219 rispetto a ieri).

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: