Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 17 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Dieta Scarsdale, come perdere 10 kg in due settimane

La dieta Scarsdale vi fa dimagrire in tempi record: menu, cosa mangiare e tutto ciò che c'è da sapere sullo schema alimentare del dottor Herman Tarnower

dieta low carb
Dieta low carb, riduce i rischi di diabete- Foto PixaBay
1 di 3
  • La Dieta Scarsdale fa perdere 10 kg in due settimane: ecco cosa mangiare

    Non crederete ai vostri occhi, sia leggendo questo titolo che guardandovi allo specchio dopo due settimane: la dieta Scarsdale, ideata dal dottor Herman Tarnower e riportata dal sito MyPersonalTrainer.it, permette di dimagrire fino a 10 kg in soli 14 giorni. Una grande notizia per chi sta cercando uno schema alimentare in grado di far perdere peso in poco tempo.

    Le caratteristiche della dieta Scarsdale

    La dieta Scarsdale è composta da tre pasti al giorno (colazione, pranzo e cena) ed è basata sulla perdita di una libbra (453 grammi) a giornata e su un principio in particolare: la rinuncia totale ai carboidrati, che dunque non dovranno essere mai mangiati nell’arco dei 14 giorni di dieta (e non oltre). Stesso discorso per i condimenti, compresi burro e olio di extravergine d’oliva, in uno schema alimentare che prevede anche la riduzione di grassi e la messa in bando di alcolici, bevande gassate o zuccherate. No anche a spuntini e merende fuori dai pasti indicati. Cosa si può mangiare dunque? Cibi proteici come carne, uova e pesce da far ruotare tra pranzo e cena e a cui aggiungere frutta e verdura. Bere tanta acqua, infine, è un altro principio fondamentale della dieta Scarsdale, così come l’assumere tisane per allontanare il desiderio di mangiare a metà mattinata e a metà pomeriggio.

    No all’attività fisica

    Avete capito bene. Da che mondo è mondo l’attività fisica fa bene all’organismo in tutto e per tutto, ma non secondo la dieta Scarsdale. Perché? Semplicemente perché non avreste abbastanza energie per affrontare con continuità e costanza uno sport. Questa dieta vi permetterà di dimagrire parecchi chili, ma se vi affaticherete oltre il dovuto rischierete malesseri (portate con voi sempre qualche bustina di zucchero a cui ricorrere nei momenti più intensi e se siete “senza forze”). É comunque consigliato, ovviamente, un consulto con il medico di fiducia per evitare controindicazioni.

  • Esempio di menu della dieta Scarsdale – Giorno 1

    COLAZIONE: caffè o tè con dolcificante artificiale e 1/2 pompelmo
    PRANZO: carne magra o pesce a volontà; pomodori, the o caffè
    CENA: pesce spada al forno, pomodori e lattuga, pompelmo o melone

    Giorno 2

    COLAZIONE: caffè o tè con dolcificante artificiale e 1/2 pompelmo
    PRANZO: carne magra o pesce a volontà; salata, the o caffè
    CENA: hamburger (senza pane) e tutta la verdura cotta che desideri

  • Giorno 3

    COLAZIONE: caffè o tè con dolcificante artificiale e 1/2 pompelmo
    PRANZO: insalata di tonno + pompelmo o melone
    CENA: maiale magro + insalata mista + caffè

    Giorno 4

    COLAZIONE: caffè o tè con dolcificante artificiale e 1/2 pompelmo
    PRANZO: frittata di 2 uova con formaggio (magro o semigrasso) + 75 grammi di zucca + 1 toast + caffè
    CENA: pollo (senza pelle) + spinaci con pepe verde e caffè

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Reda

Giornalista pubblicista dal 2013, esperto e specializzato in calcio e altri sport ma anche spettacoli tv, attualità, cronaca, salute e alpinismo. Musicista semi professionista, batterista e cantante dall'infanzia. Tifoso e appassionato della AS Roma ma anche di serie tv e cinema.